Me

Dagli artigli per smartphone alla schiena curva: ecco come la tecnologia cambierà il nostro corpo | VIDEO

Uomo tecnologia cambiamenti corpo | Modelli | Studio | Uomo 2100

Uomo tecnologia cambiamenti corpo – Schiena curva, mani ad artiglio e una seconda serie di palpebre: in futuro l’essere umano potrebbe essere molto diverso da come è ora. Sulla base di alcuni studi, l’azienda Maple Holistics ha ideato dei modelli che rappresentano una possibile evoluzione fisica degli uomini causata dall’uso prolungato dei dispositivi tecnologici.

Il risultato è degno dei romanzi futuristici di Aldous Leonard Huxley: vengono previsti da questo studio impressionanti evoluzioni del corpo umano. Uno dei cambiamenti più evidenti è quello riguardante la nostra schiena. La nostra spina dorsale, infatti, si adeguerà e si incurverà. Un’altra trasformazione riguarda il collo, il quale si irrobustirà e potenzierà i suoi muscoli.

Inoltre le mani si modificheranno ad uncino mentre le braccia si piegheranno a 90 gradi. Gli occhi, infine, per filtrare la luce eccessiva dei dispositivi elettronici svilupperanno una seconda palpebra oppure una lente dell’occhio capace di bloccare la luce blu.

Non è solo il corpo a subire delle modifiche a causa della tecnologia. Anche il nostro modo di comunicare è cambiato con l’uso dello smartphone. Faccia a faccia le persone continuano a parlarsi, via mobile sembra invece che le conversazioni vocali vadano incontro a un profondo declino.

Le chiamate via smartphone soffrono molte interruzioni e richiedono passaggi di potenziale imbarazzo, come il Pronto iniziale. Senza una significativa disciplina delle due parti in causa, è facile che la conversazione non soddisfi le aspettative. I servizi di messaggistica, che hanno altri difetti, non soffrono questi problemi e permettono agli utenti di sentirsi sempre in controllo.

In più le chiamate di gruppo, seppur possibili, sono complicate da organizzare, mentre le chat allargate sono semplici e permettono di soddisfare sia le esigenze di frivolezza che la condivisione di messaggi importanti.

La domanda resta una: l’uomo del 2100 sarà più o meno solo?

> Con il tempo che spendiamo ogni anno sui social potremmo leggere 200 libri

> Quali sono gli smartphone che emettono meno radiazioni?