Me

Ambiente, in Europa mai così caldo da 45 anni: perché c’è questo strano clima bipolare

Immagine di copertina
La canicule a Parigi

Record temperatura 45 gradi Europa | Caldo record | Francia | Germania 

Record temperatura 45 gradi Europa – Questa settimana in Europa si stanno registrando record di temperatura mai visti in precedenza. Una colonnina di mercurio a questi livelli è tipica di fine di luglio o agosto, ma con questa un’ondata di caldo potenzialmente letale si sta verificando in anticipo, per la prima volta a giugno.

I meteorologi si aspettano che i massimi raggiunti a giugno negli scorsi anni non solo si ripetano, ma vengano addirittura superati in Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Svizzera,.

“Le ultime previsioni lasciano poco spazio al dubbio: ci stiamo dirigendo verso un nuovo record”, ha detto Guillaume Woznica, un metereologo francese, notando le vette dei 45 gradi centigradi, dovute ad una corrente d’aria proveniente dal Sahara.

Un’ondata di caldo così pericolosa ha avuto luogo soltanto neI 2003. Ma in quell’occasione, il 21 giugno 2003, la temperatura più elevata registrata in Francia è stata di 41,5 ° C.

Il cambiamento climatico sta provocando delle trasformazioni radicali: quarantacinque gradi a giugno sono infatti una novità assoluta per il clima europeo.

Molte le misure prese dai paesi del Vecchio Continente per contrastare i possibili danni di questa temperatura impazzita: addirittura quest’anno in Francia gli esami di maturità sono stati interrotti a causa del picco di calore insopportabile e dannoso per la salute umana.

Record temperatura 45 gradi Europa | I rischi 

Le alte temperature dovrebbero aumentare ulteriormente durante la settimana, dalla Spagna alla Repubblica Ceca, poiché la combinazione di una tempesta in fase di stallo sull’Atlantico e l’alta pressione sull’Europa centrale attirano l’aria molto calda verso nord direttamente dal Sahara.

Gli scienziati dicono che le ondate di calore possono essere particolarmente pericolose quando si verificano all’inizio dell’estate, prima che le persone si siano adeguate alle norme stagionali. L’ondata di caldo del 2003 in Europa, per esempio, ha causato la morte prematura di circa 70.000 persone.

Un rapporto del 2015 sulle ondate di calore e sulla salute, dell’Organizzazione meteorologica mondiale e dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha rilevato che le ondate di calore dell’inizio dell’estate hanno dimostrato di essere associate a maggiori impatti sulla mortalità rispetto alle ondate di temperature comparabili o più elevate di fine stagione estiva.

Record temperatura 45 gradi Europa | I rischi 

La mappa termica della Francia del 27 giugno, twittata dal meteorologo universitario Ruben Hallali, accanto al grido di Edvard Munch, è diventata virale sui social media.

La maggior parte dei modelli meteorologici prevedono che le temperature saliranno da giovedì a 40 gradi nella Francia meridionale e centrale e nella Spagna nord-orientale.

Mentre le autorità mettono in allarme i servizi sanitari e le case di riposo, spingono i bambini e gli anziani a rimanere in casa, distriscono acqua gratuita e raccomandano la vigilanza contro la disidratazione e il colpo di calore, il presidente francese Emmanuel Macron ha detto: “Come si sa, in momenti come questi, i malati, le donne incinte, i neonati e gli anziani sono i più vulnerabili. Dobbiamo essere vigili e adottare misure preventive per intervenire il più rapidamente possibile”.

Poi il presidente francese Macron ha aggiunto: “Ci sarà un contrasto più efficace contro le morti causate dal caldo rispetto al 2003”.

> L’Onu lancia l’allarme: “Il pianeta rischia l’apartheid climatico, non ci salveremo dal disastro imminente”

> Gli effetti del riscaldamento globale: entro il 2050 la domanda di energia potrebbe aumentare del 60 per centro

> La terribile desertificazione del Lago Ciad di cui nessuno parla, alleata di Boko Haram