Me

Cina, oggi inizia la mattanza dei cani a Yulin: il festival dove vengono uccisi e cucinati a migliaia

Festival di Yulin – Oggi, 21 giugno, inizia il Festival di Yulin in Cina dove migliaia di cani vengono uccisi e cucinati. Purtroppo è un evento che, ancora oggi, richiama moltissime persone che si recano nel sud del paese asiatico per assistere alla mattanza e assaporare la carne di questi animali.

I cani, come testimoniato dagli attivisti, vengono sottoposti alle peggiori torture: scuoiati, bruciati, massacrati, presi a bastonate, sgozzati e,  addirittura, scuoiati e bolliti da vivi.

Il festival si tiene dal 21 al 30 giugno ed è stato istituito nel 2009 su iniziativa di alcuni commercianti locali nel giorno del solstizio d’estate. Sono circa 10mila i cani consumati ogni anno durante la kermesse ma non vengono risparmiati neanche i gatti.

Secondo il report di “World Dog Alliance”, sono 30 milioni i cani uccisi e mangiati ogni anno, di cui oltre 10 milioni solo in Cina.

Sul web sono tantissime le campagne e le petizioni che chiedono la chiusura del festival come quella promossa dalla piattaforma Change.org. “Per favore annullate il Festival della carne di cane di Yulin a GuangXi in Cina“.

La carne di cane è un alimento consumato anche in altri paesi asiatici dove alcune razze vengono allevate appositamente per essere poi macellate come Vietnam, Corea del Sud, Indonesia e Filippine.

“Da bambino uccisero il mio cane per cucinarlo, vi spiego perché in Cina mangiano i cani”

Cina, festival della carne di cane a Yulin: “Animali torturati e bolliti vivi, così sono più buoni”

Lo spot shock contro l’abbandono degli animali sulle note dei Queen

Festival di Yulin
Credits: Change.org