Me

Follie da vip: Russell Crowe e quella volta che comprò un teschio di dinosauro da Leonardo DiCaprio

Immagine di copertina

Russell Crowe Leonardo DiCaprio dinosauro | Quella volta che Russell Crowe comprò un teschio di dinosauro da Leonardo DiCaprio. No, non è uno scherzo ma quanto rivelato dalla star di Hollywood in un’intervista a The Howard Stern Show.

Crowe, ospite dello show, si è lasciato andare a racconti divertenti sulla sua vita non tralasciando l’aneddoto che riguarda l’amico DiCaprio.

L’episodio è avvenuto proprio a casa del collega: i due, alterati dall’alcol, dopo qualche vodka di troppo, hanno iniziato una contrattazione alquanto fuori dal comune.

Oggetto del contendere una teschio di dinosauro acquistato precedentemente da Leonardo DiCaprio che in quel momento era in cerca di un acquirente: di qui la proposta di Russell Crowe:  “Bene, lo compro, quanto vuoi?”.

Il teschio di dinosauro è stato quindi acquistato dall’ex gladiatore al prezzo di costo di 35mila dollari. Un vero affare, si può dire.

“Penso che il suo valore sia raddoppiato da quando l’ho venduto”, ha confessato Crowe, stupito del modico prezzo del fossile di dinosauro.

Russell Crowe non ha dato ulteriori dettagli sul teschio di dinosauro che ha poi venduto nel 2018 presso la casa d’aste Sotheby’s Australia per il Russell Crowe: The Art of Divorce, una vera asta di beneficenza per raccogliere fondi destinati al pagamento delle spese per il divorzio dalla sua ex moglie Danielle Spencer.

In quell’occasione Crowe aveva venduto molti dei suoi averi, tra cui moto d’epoca, memorabilia sportive, quadri d’autore, orologi, gioielli, raccogliendo circa 2,8 milioni di dollari.

Russell Crowe è un tifoso della Roma: ecco la prova | VIDEO

La Prova del Cuoco, Elisa Isoardi a Pino Insegno: “Fammi Russell Crowe”. Lui: “Quello è Luca Ward…” | VIDEO

“A breve farò qualcosa di concreto”: il duro messaggio di Alessandro Borghi agli aggressori dei ragazzi del Cinema America

Netflix aumenta il costo dell’abbonamento: ecco quanto si pagherà

Sanremo 2020: per la conduzione del Festival prende quota il nome di Cattelan