Me

In Germania, un immigrato rumeno ha sconfitto l’esponente dell’estrema destra dell’Afd nella corsa a sindaco di Goerlitz

Immagine di copertina

Goerlitz: immigrato rumeno batte esponente dell’estrema destra dell’Afd

Goerlitz immigrato rumeno batte candidato Afd | Sindaco Goerlitz – L’Afd, il partito euroscettico di estrema destra, manca l’obiettivo di eleggere il suo primo sindaco in Germania a causa della sconfitta che il suo candidato, Sebastian Wippel, ha ottenuto nella città di Goerlitz contro l’immigrato rumeno Octavian Ursu, esponente della Cdu.

Si è infranto proprio contro uno di quelli immigrati, sul cui contrasto il partito populista ha fondato il proprio consenso, dunque, il sogno dell’Afd di eleggere il suo primo sindaco in Germania.

E pensare che il partito di estrema destra era arrivato al ballottaggio con i favori del pronostico.

Il 26 maggio, infatti, il candidato dell’Afd, l’ex poliziotto di 36 anni Sebastian Wippel, aveva ottenuto il 36,4 per cento a fronte del 30,3 per cento delle preferenze prese dall’esponente della Cdu Octavian Ursu, musicista classico arrivato in Germania dalla Romania nel 1990.

Decisivo si è rivelato l’appoggio dei Verdi, che al primo turno avevano ottenuto il 27,9 dei voti.

Nel ballottaggio, tenutosi domenica 16 giugno, Ursu ha prevalso sull’avversario con il 55,2 per cento a fronte del 44,8 per cento dell’avversario.

La campagna elettorale per il ballottaggio aveva coinvolto persino il mondo di Hollywood, con alcune star che avevano lanciato un appello ai cittadini di Goerlitz affinché non lasciassero vincere “l’odio e l’inimicizia”.

Goerlitz, cittadina con circa 55mila abitanti che si trova a 100 chilometri da Dresda, vicino al confine con la Polonia, è stata spesso scelta come set per diversi film, tanto da essere soprannominata “Gorliwood”.

Tra le pellicole realizzate qui, spiccano Grand Budapest Hotel di Wes Anderson e Bastardi Senza Gloria di Quentin Tarantino.

L’Afd è uno dei partiti alleati in Europa con Matteo Salvini nel gruppo denominato “Europa delle Nazioni e della Libertà”.

Alle ultime elezioni Europee, il partito di estrema destra ha preso il 10 per cento, ottenendo 10 seggi.