Me

Cinema America: chi sono i responsabili dell’aggressione, vicini a CasaPound

Immagine di copertina

Aggressione Cinema America chi sono responsabili | CasaPound | Blocco Studentesco

Aggressione Cinema America chi sono responsabili | Sono 4 i fermati per l’aggressione ai ragazzi del Cinema America. La Questura ha riferito che si tratta di persone vicine a militanti di gruppi di destra di Blocco Studentesco e CasaPound.

Gli aggressori si trovavano nel quartiere romano di Trastevere per festeggiare un addio al nubilato. A fomentare l’aggressione sarebbe stato il festeggiato, un parrucchiere 38enne. Gli altri erano tutti 23enni.

Uno di loro aveva precedenti per danneggiamento, interruzione di pubblico servizio, e resistenza a pubblico ufficiale, e militante di Blocco Studentesco. Lui avrebbe sferrato la testata a David Habib, colui che ha denunciato per primo l’accaduto.

Un altro dei colpevoli, quello che ha colpito con una bottigliata Valerio Colantoni, aveva numerosi precedenti ed era stato sottoposto a Daspo. Tra i 4 anche un altro 23enne militante di Casapound, con precedenti per lesioni e violenza privata.

“Prima 4 ragazzi ‘colpevoli’ solo di indossare una maglietta, ora anche una ragazza. Che vigliacchi. Gli episodi di violenza che, come ha accertato la Digos,sono collegati a militanti di #CasaPound sono vergognosi e non verranno mai tollerati in questa città.Vicini al #CinemaAmerica”, ha scritto la sindaca di Roma Virginia Raggi.

L’aggressione del Cinema America ci insegna che siamo un Paese con un serio problema di democrazia

Chi sono responsabili | Le due aggressioni

La prima aggressione è avvenuta nella notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno ai danni di alcuni ragazzi che indossavano le magliette del cinema America, nel quartiere di Trastevere.

Roma, violenta aggressione ai ragazzi del Cinema America: “Toglietevi la maglietta, siete antifascisti”

Hai la maglietta del Cinema America, sei antifascista, levati subito sta maglietta, te ne devi andare via da qua”: sono le parole riferite dagli aggrediti.

L’attacco è stato compiuto da una decina di individui di circa 30 anni, contro 4 ragazzi che avevano trascorso la serata in Piazza San Cosimato, a Trastevere, per seguire le proiezioni all’aperto organizzate dal Cinema America.

A denunciare la violenza è stato David Habib, ricoverato d’urgenza al Fatebenefratelli. Habib indossava la maglietta bordeaux, simbolo del cinema. Il ragazzo ha riportato una  tumefazione e trauma con fattura scomposta alla piramide nasale.

“Mi hanno chiesto se fossi antifascista, poi mi hanno tirato una testata sul naso”: parla il ragazzo aggredito a Roma

La seconda aggressione si è verificata nella notte tra il 18 e il 19 giugno. Vittima è l’ex ragazza del presidente dell’Associazione ‘Piccolo America’, Valerio Carocci. Sulla vicenda sta indagando la Digos impegnata già, con i carabinieri, nelle indagini sull’altra aggressione avvenuta sabato.

Secondo quanto denunciato dalla ragazza gli aggressori sarebbero stati due. Anche in questo caso si sospetta gravitino in ambienti di destra. Contrariamente a quanto accaduto sabato scorso la vittima non indossava la maglietta amaranto del Cinema America che invece avevano i quattro ragazzi oggetto della prima aggressione.