Me

Si sente male a scuola, ma i medici le diagnosticano un’infezione. Quindicenne muore poco dopo

Immagine di copertina
La quindicenne Rosie insieme alla sua mamma Georgina

Ragazza si sente male a scuola. Visitata, viene mandata a casa: poi muore

Ragazza muore dopo diagnosi sbagliata – Le era stata diagnostica una semplice infezione all’orecchio curabile con una cura antibiotica. Tornata a casa, però, la quindicenne Rosie è morta poche ore dopo la diagnosi.

L’incredibile vicenda è accaduta circa un anno fa nel Kent, in Inghilterra, ma è emersa solamente ora, in un’inchiesta che è stata aperta per accertare le responsabilità per il decesso dell’adolescente.

Vittima di questo caso di malasanità è Rosie Umney, quindicenne affetta da diabete di tipo 1.

Ragazza muore dopo diagnosi sbagliata | Gli eventi

La ragazza ha cominciato a sentirsi male mentre era classe, alla Herne Bay High School.

La scuola ha avvertito la sua famiglia e la quindicenne è stata riportata a casa del nonno, dal momento che entrambi i genitori erano a lavoro.

Quando sua madre Georgina è rientrata a casa, le condizioni della ragazza sono cominciate a peggiorare.

La mamma, così, ha deciso di portare immediatamente Rosie in un ambulatorio medico per farla visitare dal loro medico di famiglia, la dottoressa Sadaf Mangi.

Nonostante la ragazza sia arrivata in infermeria in iperventilazione e con vomito e difficoltà nel camminare e nonostante il medico fosse a conoscenza del fatto che Rossia fosse diabetica, le è stata diagnosticata un’infezione all’orecchio curabile in pochi giorni con degli antibiotici.

Tranquillizzata la mamma ed escluso un ricovero all’ospedale, Rosie è tornata a casa, dove, poche ore dopo, è morta.

L’inchiesta ha accertato che la adolescente è deceduta per chetoacidosi diabetica, una complicanza che può sopraggiungere nelle persone che soffrono di diabete di tipo 1.

Ma, cosa più importante, durante l’indagine è emerso che, se fosse stata portata immediatamente in ospedale, la ragazza si sarebbe potuta salvare.