Me

Airbnb lancia “il giro del mondo in 80 giorni”: 5mila dollari per rivivere le avventure di Jules Verne

Immagine di copertina
Airbnb giro del mondo

Airbnb giro del mondo – Avete sempre sognato di fare il giro del mondo? Oggi è addirittura possibile rivivere le stesse avventure raccontante nell’omonimo romanzo di Jules Verne, “Il giro del mondo in 80 giorni”.

È la piattaforma specializzata in affitti brevi Airbnb a proporre un inedito pacchetto che ricrea il viaggio intrapreso da Phileas Fogg e dal suo cameriere Passepartout in giro per il mondo dopo una scommessa.

Prezzo per rivivere l’emozionante racconto dello scrittore francese? Cinquemila dollari compresi di trasporto, alloggio e cibo. Proprio come nelle pagine del romanzo, la partenza e l’arrivo sono a Londra (le spese per raggiungere la capitale inglese sono però extra rispetto alla proposta di Airbnb).

L’idea è stata lanciata all’interno di una nuova piattaforma chiamata “Airbnb Adventures” e che prevede ulteriori servizi oltre agli affitti brevi. Il portale californiano permette dunque di acquistare pacchetti sfruttando gli host che affittano le loro proprietà in tutto il mondo.

La partenza è prevista il prossimo primo settembre e si attraverseranno un totale di 18 Paesi per poi fare rientro nella capitale britannica il 19 novembre: esattamente 80 giorni dopo.

Per girare il mondo sono previsti mezzi di trasporto come aerei, navi, elicotteri e i paesi da visitare sono Regno Unito, Romania, Uzbekistan, Egitto, Giordania, Etiopia, Kenya, Nepal, Bhutan, Thailandia, Cina, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Stati Uniti, Ecuador, Cile e Islanda.

Non solo, oltre al viaggio, all’alloggio e ai pasti, il pacchetto turistico include attività e visite in ciascuna delle destinazioni come le Isole Galapagos in Ecuador, una crociera sul fiume Nilo in Egitto e gite in Australia.

C’è tempo fino al 20 giugno per prenotarsi online anche se non è ancora chiaro quanti posti sono disponibili né i criteri di scelta qualora ci sia un overbooking. 

Andare alle Maldive non è più un sogno: arrivano i voli low cost (e non è uno scherzo)