Me

Elezioni comunali Cagliari 2019: quando si vota | Candidati | Come si vota

Immagine di copertina

Elezioni comunali Cagliari 2019 | Candidati sindaco Cagliari | Elezioni sindaco Cagliari | Come si vota

Elezioni comunali Cagliari 2019 | Domenica 16 giugno 2019 i cittadini di Cagliari sono chiamati alle urne per scegliere il loro sindaco e rinnovare il Consiglio comunale. Le elezioni sono state convocate dopo le dimissioni di Massimo Zedda, che si era candidato alle elezioni regionali di febbraio. Zedda non è stato eletto governatore della Sardegna, a vantaggio di Christian Solinas, ma ha comunque scelto la carica di consigliere regionale. 

> Qui tutti i comuni al voto in Sardegna domenica 16 giugno

I cittadini di Cagliari dall’inizio del 2019 sono già stati chiamati alle urne 4 volte: per le elezioni suppletive alla Camera, per le regionali, per le Europee e per le comunali di domenica prossima.

Quando si vota alle elezioni comunali Cagliari

I cittadini sono chiamati a votare domenica 16 giugno, dalle ore 7 alle 23. L’eventuale turno di ballottaggio, se nessuno dei 3 candidati riuscirà a ottenere la maggioranza assoluta dei voti, si terrà come di consueto, due settimane dopo il primo turno, e quindi domenica 30 giugno.

> Tutti i dati sull’affluenza alle Comunali in Sardegna

Elezioni amministrative Cagliari 2019 | Candidati sindaco Cagliari

Sono tre in tutto i candidati che si contendono la poltrona di primo cittadino a Cagliari. Il M5s non si presenta, avendo deciso di togliere il simbolo al candidato Alessandro Murenu.

Qui i candidati e le relative liste a sostegno:

• Centrosinistra: Francesca Ghirra. Sostenuta da: Partito Democratico, Campo Progressista, Donne con Francesca Ghirra, Siamo Cagliari, Marzia Cilloccu per Cagliari, Cagliari Città d’Europa, Sinistra per Cagliari. Ghirra ha 40 anni, è laureata in Lettere. Nel 2011 è stata eletta consigliera comunale nell’amministrazione Zedda.

• Centrodestra: Paolo Truzzu. Sostenuto da: Forza Italia, Lega – Salvini Sardegna, Partito Sardo d’Azione, Unione di Centro, Fratelli d’Italia, Fortza Paris, Sardegna Forte Riformatori Sardi, Sardegna20Venti, Popolari per Cagliari, Cagliari Civica. Truzzu è un esponente di Fratelli d’Italia. Classe 1972, è stato eletto consigliere comunale nel 2014.

• Verdi: Angelo Cremone. Sostenuto dalla lista Verdes. La sua lista era stata inizialmente esclusa, per poi essere riammessa dal Tar. Cremone è un ecologista e pacifista.

Comunali Cagliari 2019 | Come si vota

La normativa italiana in materia di voto distingue i comuni con popolazione inferiore ai 15mila abitanti e quelli con popolazione superiore.

Cagliari, capoluogo di regione sardo, ha una popolazione di 154mila abitanti.

I cittadini di Cagliari ricevono una sola scheda sulla quale sono stampati i nomi dei tre candidati sindaco, con accanto le liste a loro sostegno.

Vi sono diverse modalità per esprimere il proprio voto:

1) Si può tracciare un segno solo sul simbolo di una lista, dando in questo modo la propria preferenza sia alla lista che al candidato sindaco a cui quella lista è collegata.

2) Si può mettere la X sul simbolo di una lista, e contestualmente sul nome di un candidato sindaco sostenuto da altre liste. Si tratta del voto disgiunto. In questo modo il voto va sia al candidato sindaco che alla lista scelta.

3) Si può apporre il proprio segno solo sul nome del candidato sindaco. In questo modo il voto va solo al candidato sindaco e non alle liste che lo sostengono.

Gli elettori hanno la possibilità di esprimere il proprio voto di preferenza anche per uno o più candidati al ruolo di consigliere. Nel caso di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso opposto, pena l’annullamento della seconda preferenza.

Viene eletto sindaco al primo turno il candidato che ha maggioranza assoluta dei voti validi (il 50% più uno). Se nessuno dei candidati super la soglia, si va al ballottaggio. Al secondo turno si sfidano i candidati che sono risultati più votati al primo turno.

Al secondo turno viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.