Me

Marco Carta nega in tronco le accuse di furto: “Vi spiego come sono andate le cose”

Immagine di copertina
Marco Carta, Instagram

Marco Carta nega furto | Arrestato per il furto di sei magliette alla Rinascente di Piazza Duomo di Milano, lo scorso venerdì 31 maggio, Marco Carta ha raccontato la sua verità dei fatti dopo la scarcerazione.

In un’intervista serale andata in onda ieri, mercoledì 5 giugno, a Live – Non è la D’Urso, l’ex vincitore di Sanremo ha affermato di essere innocente.

“Ero con una mia amica, io avevo un sacchetto con degli acquisti e il relativo scontrino”, ha spiegato alla conduttrice del programma, Barbara D’Urso.

Marco Carta nega furto | “Hanno trovato le magliette nella borsa della persona che era con me. Ci hanno controllato, siamo stati portati in una stanza e siamo stati portati al ‘fresco’. Poi nella notte mi hanno rilasciato”.

In un crescendo di emozione, il cantante ha proseguito quasi in lacrime: “Ho scelto di essere rinviato a giudizio, ho scelto la direttissima”.

E ha concluso: “Non sono preoccupato per quello che accadrà. Il mio errore è stato aprire i social e leggere cose molto pesanti, che mi hanno fatto male”.

Carta canta, a Live non è la D’Urso la verità sul furto alla Rinascente

Marco Carta arrestato: ecco cosa è successo

“Non sono stato io a rubare”: Marco Carta chiarisce la sua posizione dopo l’arresto alla Rinascente