Me

Concorso Polizia di Stato 2019, ecco il bando per 1.515 allievi agenti: requisiti e domanda

Immagine di copertina

Concorso Polizia di Stato 2019: uscito il bando per 1.515 allievi agenti

Concorso Polizia di Stato 2019 | Buone notizie per quanto riguarda le assunzioni. Nel numero della Gazzetta Ufficiale del 4 giugno 2019, infatti, è stato pubblicato il bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, volto all’assunzione di 1.515 allievi agenti della Polizia di Stato.

Tale concorso, indetto con decreto del capo della Polizia, è però riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale o in rafferma annuale in servizio o in congedo.

Vediamo tutti i dettagli sui requisiti, le modalità per inviare la domanda e la scadenza dei termini di partecipazione.

Concorso Polizia di Stato 2019 | Requisiti e domanda

Come previsto dal bando possono partecipare al concorso le suddette categorie che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • godimento dei diritti civili e politici
  • un’età compresa tra i 18 anni e i 25 anni (limite estendibile fino ai 28 anni “in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati)
  • diploma di scuola secondaria superiore di I grado (o titolo equipollente)
  • idoneità fisica, psichica e attitudinale all’impiego

Coloro che sono stati espulsi dalle Forze Armate, dai Corpi militarmente organizzati o destituiti dall’impiego non possono invece presentare domanda di partecipazione.

Ai fini dell’invio della domanda l’unica modalità prevista è quella telematica. Chi vuole candidarsi, quindi, può farlo entro e non oltre la mezzanotte del 4 luglio 2019 accedendo all’area dedicata disponibile a questo indirizzo facendo clic sull’icona “Concorso pubblico”.

Ma in che modo accedere a quest’area? Tramite le proprie credenziali Spid (qui come ottenerle) o con la CIE, cioè la Carta di Identità Elettronica, che viene rilasciata dal proprio Comune di residenza. Ai fini del suo utilizzo, però, è necessaria l’istallazione del software disponibile all’indirizzo https:/www.cartaidentita.interno.gov.it/software.cie e dotarsi di un lettore di smart card “contactless reader”.

Infine è necessario che il candidato sia in possesso di un indirizzo Pec, cioè di posta elettronica certificata, a lui personalmente intestato. Su tale casella, infatti, il candidato riceverà le varie comunicazioni relative al concorso.

Concorso Polizia di Stato 2019 | Prove

Per quanto riguarda invece le prove del concorso, questo prevede:

  • una prova scritta
  • l’accertamento dell’efficienza fisica
  • gli accertamenti psico-fisici
  • gli accertamenti attitudinali
  • la valutazione dei titoli

In particolare la prova scritta consiste nella compilazione di un questionario con domande a risposta multipla su argomenti di cultura generale e sulle materie previste dai programmi della scuola secondaria di I grado. Inoltre, verrà accertata la conoscenza di base della lingua inglese e delle principali applicazioni informatiche.

Per maggiori dettagli è possibile consultare il bando di concorso a questo link.

“Grazie al ministro Salvini oggi siamo cibo scaduto”: la protesta degli agenti di Polizia esclusi dal concorso

Concorsi 2019: i nuovi bandi e quelli non ancora scaduti