Me

M5S, sulla piattaforma Rousseau il voto sulla leadership di Di Maio

Immagine di copertina

Rousseau Voto M5s | Rousseau Di Maio | Di Maio voto | Di Maio voto Rousseau | Voto online Di Maio

Rousseau Voto M5s | Oggi, 30 maggio, è il grande giorno del voto a Luigi Di Maio, chiesto ieri dallo stesso capo politico del M5s per essere confermato nel suo ruolo. Dopo i disastrosi risultati delle elezioni europee, si è aperta una crisi interna al M5s, con alcuni esponenti grillini che si sono scagliati contro il vicepremier.

Ad aprire il fronte della crisi è stato il senatore Gianluigi Paragone, che dopo aver accusato Di Maio di aver accumulato troppe cariche su di sè, ha rassegnato le dimissioni da parlamentare.

Il ministro Di Maio ha chiesto il voto sulla piattaforma Rousseau della sua base. Gli iscritti possono votare a partire dalle ore 10.

Alle ore 20 arriva il risultato: Luigi Di Maio è stato riconfermato leader del Movimento Cinque Stelle con l’80 per cento dei voti.

Ieri sera, 29 maggio, si è tenuta invece l’assemblea dei parlamentari M5s. Ecco com’è andata.

Il potere per il potere: così il M5S ha cambiato pelle in un anno. Una fotografia

Rousseau Voto M5s | Il quesito

“Confermi Luigi Di Maio come capo politico del Movimento 5 Stelle?”. È il quesito a cui gli iscritti al M5s possono esprimersi nella giornata di oggi, 30 maggio, sulla piattaforma Rousseau. Il voto è aperto dalle 10 alle 20. La parola

Rousseau Di Maio | Chi può votare

A votare sulla conferma o meno di Luigi Di Maio a capo politico del M5s sono gli iscritti. Per poter accedere alla piattaforma ed esprimere il proprio voto è però necessario essere iscritti al M5s da almeno sei mesi. Qui abbiamo spiegato come ci si iscrive alla piattaforma e chi può votare.

Di Maio voto Rousseau | Come si vota | Voto online Di Maio

Chi è iscritto al M5s da almeno 6 mesi può votare per decidere se Luigi Di Maio debba o meno rimanere al suo posto. Chi ne ha i requisiti può accedere alla piattaforma, tramite chiavi di accesso e documento di identità ed esprimere il suo voto.

Voto Di Maio Rousseau M5s | Cosa succede se Di Maio non verrà riconfermato dalla sua base

Nel caso in cui Luigi Di Maio venisse sfiduciato dalla sua base, si aprirebbe una crisi senza precedenti all’interno del M5s. Non si è mai verificata una eventualità simile dall’inizio della storia del M5s. Con ogni probabilità, visto anche l’appoggio di molti degli esponenti di spicco del M5s, da Bonafede, Appendino e D’Uva, c’è da aspettarsi che il voto di stasera si concluda con un plebiscito a favore del vicepremier. Se così non dovesse essere, probabilmente la stessa piattaforma Rousseau potrebbe venire utilizzata nuovamente per scegliere il successore di Di Maio alla carica di capo politico del Movimento.