Me

Caso Rixi, Matteo Salvini: “Incredibile condanna senza prove”

Immagine di copertina

Rixi Lega condannato Salvini commento | Edoardo Rixi, sottosegretario della Lega per le Infrastrutture e i Trasporti [qui il suo profilo], è stato condannato a 3 anni e 5 mesi nel processo sulle cosiddette “spese pazze” in Regione Liguria e ha annunciato di aver consegnato le sue dimissioni.

Il vice premier Matteo Salvini ha subito commentato la sentenza: “Ringrazio Edoardo Rixi per l’incredibile lavoro svolto fino ad ora. Da tempo ho nelle mani le sue dimissioni, che accetto unicamente per tutelare lui e l’attività del governo da attacchi e polemiche senza senso. Oggi stesso lo nomino responsabile nazionale trasporti e infrastrutture della Lega, riconoscendogli capacità e onesta assolute”.

Poi il ministro degli Interni ha aggiunto una polemica verso il sistema giudiziario: “Io rispetto le sentenze e conto su una assoluzione a fine processo, ma trovo incredibile che ci siano spacciatori a piede libero, e sindaci, amministratori e parlamentari accusati o condannati senza uno straccio di prova”, ha detto Salvini.

> Dai 49 milioni scomparsi ai casi Siri e Rixi: i guai giudiziari della Lega

Il processo riguardava un caso di peculato che Rixi avrebbe commesso  insieme ad altri 16 ex consiglieri regionali della Liguria. A guidare l’inchiesta è stata la Procura di Genova, che ha indagato sulle spese della Regione tra il 2010 e il 2012 [qui il riassunto del caso Rixi].

L’inchiesta aperta dalla Procura di Genova fa riferimento alle spese della Regione per un periodo di tempo che va dal 2010 al 2012.

“Ricorreremo in appello dopo aver letto le motivazioni a sentenza, perché siamo convinti che sia innocente”. Lo ha detto l’avvocato del viceministro Edoardo Rixi Maurizio Barabino a margine della lettura della sentenza.

Il pm ha chiesto per Rixi una condanna di 3 anni e 4 mesi per essersi fatto rimborsare delle spese che secondo la Procura non erano istituzionali.

Rixi Lega condannato | Chi è Edoardo Rixi

Edoardo Rixi è nato a Genova l’8 giugno 1974. Dopo aver terminato il liceo classico, ha conseguito una laurea in Economia all’Università di Genova per poi dedicarsi all’attività politica.

Rixi milita fin dall’inizio tra le fila del Carroccio: nel 2002 viene eletto consigliere comunale come esponente della Lega Nord e si presenta anche alle elezioni politiche del 2008, sempre come esponente del Carroccio.

Durante quest’ultima tornata elettorale risulta il primo dei non eletti in Liguria alla Camera, ma nel febbraio 2010 viene nominato deputato al posto di Maurizio Balocchi.

Rixi però rinuncia dopo pochi mesi alla carica a Montecitorio: risulta infatti tra i vincitori delle elezioni regionali in Liguria del 2010 e diventa capogruppo della Lega in Regione.

Nel 2015 arriva la rielezione sempre in Regione e gli viene assegnata la carica di assessore allo Sviluppo economico.