Me

Elezioni europee 2019 news 27 maggio | Com’è andato il voto nei 28 paesi membri Ue

Immagine di copertina

Europee ultime news oggi 27 maggio | News | Elezioni europee | Il risultato in Italia | Chi ha vinto negli stati membri

Elezioni europee 2019 news 27 maggio | Il 26 maggio tutti i paesi europei hanno concluso le operazioni di voto delle elezioni europee 2019. Circa 400 milioni di cittadini europei avevano diritto al voto. L’affluenza media in Europa si è attestata sul 56 per cento.

Ma come sono andate le elezioni europee 2019?

Qui abbiamo raccolto tutti i risultati, paese per paese, mentre qui tutte le informazioni che riguardano l’Italia.

Le parole di Zingaretti – A commentare il voto anche il leader del Partito democratico, che ha superato i 5 Stelle nelle elezioni. Qui il discorso del segretario.

La conferenza stampa di Salvini – Il leader della Lega ha tenuto una conferenza stampa per commentare il risultato del voto europeo. Qui le parole di Salvini.

Bonino – “In questa campagna elettorale non si è parlato di Europa. Noi di +Europa siamo stati gli unici ad affrontare nel merito i temi che erano alla base di queste elezioni”

Francia – Secondo quanto emerge dai risultati definitivi, la differenza tra il partito di Marin Le Pen e del presidente Emmanuel Macron è dello 0,9 per cento.

Il caso Emilia Romagna – In Emilia Romagna, regione italiana storicamente rossa, alle elezioni europee ha trionfato la Lega, che ha raggiunto il 33,8 per cento.

L’affluenza in Umbria – La regione italiana in cui si è votato di più è stata l’Umbria, con un’affluenza alle urne pari al 67,69 per cento.

Il commento di Di Maio – “Prendo atto che la nostra gente si è astenuta e attende risposte, e noi queste risposte gliele vogliamo dare (…) Ad ogni modo restiamo l’ago della bilancia in questo governo”. Questo il commento del leader dei 5 Stelle dopo le elezioni europee.

Le parole di Salvini – “Siamo il primo partito in Italia, adesso si cambia in Europa. In attesa dei risultati definitivi, grazie grazie grazie da tutta la squadra. Grazie Italia useremo bene la vostra fiducia”, ha detto Matteo Salvini in un video su Facebook girato nella sede della Lega nella notte.

I partiti più votati in Europa – La Lega è il secondo partito con più seggi in Parlamento, dietro la Cdu-Csu tedesca. Il partito di Salvini avrà 24 seggi, contro i 29 della Cdu. Grande successo anche per Marine Le Pen, primo partito in Francia, che ottiene 22 seggi. Non si hanno ancora i dati del britannico Brexit Party di Farage, che comunque secondo i primi exit poll supera il 30 per cento dei consensi.

La Lega di Salvini è la forza principale dell’alleanza sovranista Enl, l’Europa delle Nazioni e delle libertà, che secondo le proiezioni del Parlamento europeo, avrà 56 seggi. Qui il discorso di Matteo Salvini dopo i risultati delle elezioni europee.

Intanto, Manfred Weber, il candidato di punta del Partito Popolare, il gruppo più numeroso in Parlamento anche se in calo rispetto al 2014, fa sapere che non è possibile un’alleanza con l’estrema destra. “Nessuna cooperazione con gli estremisti di destra e di sinistra”, dice Weber che al contrario non esclude una alleanza con “Socialisti, Liberali e anche i Verdi”.

Weber ammette che il Ppe ha perso numerosi seggi ma si dice “lieto” che i Popolari siano ancora il partito più numeroso del Parlamento Ue.

Europee ultime news oggi 27 maggio | Le reazioni dei partiti italiani

“Visti i risultati mi sembra abbastanza chiaro” che sarà la Lega, nel governo, a indicare il nome del futuro commissario europeo. Lo afferma il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari, durante una diretta di Porta a Porta, che esulta per il risultato storico della Lega.

Il partito di Salvini alle Europee 2014 aveva ottenuto il 6 per cento: in soli 5 anni è cresciuto di oltre 25 punti percentuali, passando da 5 a 28 seggi.

Grande debacle per il Movimento Cinque Stelle, che raggiunge il suo peggior dato nazionale.

Europee ultime news oggi 27 maggio | Una panoramica del risultato negli altri stati membri

In Europa non c’è stata l’ondata sovranista di cui in questi ultimi mesi si è tanto parlato. In Germania si conferma primo partito la Cdu-Csu, seguito dai Verdi che ottengono un risultato storico.

In Francia vittoria del Rassemblement national di Marine Le Pen, che supera Renaissance del presidente Macron, mentre nel Regno Unito si conferma quanto previsto dai sondaggi: vittoria schiacciante del Brexit Party. In Ungheria schiacciante vittoria del partito del premier Orban Fidesz, che supera il 52 per cento.

In Portogallo avanti i socialisti, con il 32 per cento davanti ai socialdemocratici. In Repubblica Ceca la sinistra è avanti con il 27 per cento dei voti

In Grecia Nuova democrazia (centrodestra) è al 33% davanti a Syriza (centrosinistra). In Svezia sono avanti i Socialdemocratici con il 25%, davanti ai Moderati (conservatori) al 17%.

In Austria il Partito popolare è la prima forza al 34 per cento davanti ai socialdemocratici (23%) e al partito di estrema destra Fpo (17%).