Me

Theresa May si dimette, ma il web ha già deciso chi prenderà il suo posto

Le prime ipotesi sembrano arrivare dagli utenti Twitter

Immagine di copertina
Theresa May; fonico di Downing street

Brexit theresa may news twitter social – Theresa May ha annunciato le dimissioni. Esponente del partito Conservatore e Unionista, la cancelliera lo ha annunciato durante un discorso a Downing Street a seguito di fallimentari tentativi per far passare l’accordo sulla Brexit.

La dichiarazione diverrà realtà a partire dal 7 giugno di quest’anno mentre i più s’interrogano su chi prenderà il suo posto.

Le prime ipotesi sembrano arrivare dagli utenti Twitter che iniziano a cinguettare sulla possibilità che a prendere il posto di Theresa May potrebbe essere un tecnico del suono, originario proprio di Downing Street.

A pochi minuti dalla fine del discorso della premier, il social è stato invaso da foto che ritraevano il giovane con le mani sul leggio presidenziale e lo sguardo fermo. “Io voto per lui” twittano alcuni e ancora “è il leader di cui abbiamo bisogno in questo momento difficile. Il modo in cui ha sistemato i microfoni mostra che lui ha la mentalità giusta per fare quello che gli viene chiesto”.

Altri sembrano soffermarsi anche sull’estetica e la giovane età dell’uomo, lasciandosi andare a commenti decisamente meno politici. “Ragazzo sexy sul podio” o “dove possiamo votare per lui?” sono alcuni dei commenti comparsi su Twitter. Persino Scott Bryan, rinomato giornalista, non si è tirato indietro dall’esprimere la sua: “Facciamolo Primo ministro e andiamo avanti con le nostre vite”.

Brexit Theresa May news twitter social – Anche se si tratta di un fenomeno virale incentrato sull’ironia tipica dei social media, l’accaduto rispecchia il vacuo futuro che spetta alla Gran Bretagna: chi prenderà il posto di Theresa May? Come sarà gestita la Brexit d’ora in poi? Chi pagherà il salatissimo conto economico che un po’ tutta l’Europa ha dovuto affrontare (o scontare) in questi anni?

In questo magma di incertezza, una cosa è certa: la premier non accetta che il suo mandato sia stato fallimentare. E anche se ora vorrà – e potrà – recuperare affetti e passioni probabilmente trascurati da tempo a questa parte, nessuno di noi dimenticherà cosa  – e quanto – ha fatto negli anni in cui ha ricoperto questo ruolo.

Europee 2019 news 23 maggio | Il Regno Unito al voto

Regno Unito, Theresa May annuncia le dimissioni

Elezioni Europee 2019, cosa dicono gli exit poll dei paesi membri

Brexit, May incontra Corbyn e spera in un accordo entro l’estate