Me

“Prima me ne facevo sei a notte, oggi alla terza mi addormento”: Berlusconi senza veli

Immagine di copertina
Silvio Berlusconi

Berlusconi Quarta Repubblica confessioni | “Nulla dura”, a parte la libido di Silvio Berlusconi. Alla veneranda età di 82 anni, l’ex Presidente del consiglio dei ministri e leader di Forza Italia dimostra di non essere poi tanto cambiato dai tempi del bunga bunga e del Ruby-Gate.

In un fuori onda di Quarta Repubblica di mercoledì 22 maggio, il Cavaliere ha per un attimo messo da parte le imminenti elezioni europee per rivangare il “passato glorioso”: “Me ne facevo sei per notte– confessa a un pubblico composto principalmente da donne.

Adesso non ci crederete… Dopo la terza mi addormento” continua in tono scherzoso, suscitando un boato di risate femminili.

Berlusconi Quarta Repubblica confessioni | Il leader di Forza Italia ha poi sostenuto che il bunga bunga non fosse in realtà nulla di più che una barzelletta. E alla domanda tendenziosa del conduttore del programma, Nicola Porro “Presidente, lei all’una e mezza di notte cosa fa?” Berlusconi non ha esitato: “La prima delle tre!”. Profumo di Seconda Repubblica.

L’ex primo ministro ha poi concluso: “La sera, quando sono stanco di vedere le facce di Salvini e di Di Maio, guardo le aste di quadri. E quando vedo uno che può entrare nella mia collezione chiamo e lo compro. L’arte è fondamentale, ristora lo spirito ed è bello guardare cose belle”.

Elezioni europee 2019: notizie in tempo reale e informazioni su date e modalità di voto

Berlusconi: “Dopo le europee cercheremo leader autorevoli”

Di Maio: “Una parte della Lega ha nostalgia di Berlusconi”