Me

Iran, appello all’Onu per dialogo: “Nella regione del Golfo la situazione è allarmante”

Majid Takht Ravanchi, ambasciatore dell'Iran all'Onu, ha chiesto alle Nazioni Unite l'avvio di un dialogo diplomatico nella regione del Golfo

Immagine di copertina
Nella foto Majid Takht Ravanchi, ambasciatore dell'Iran presso le Nazioni Unite

Iran appello Onu regione Golfo | L’Iran ha chiesto alle Nazioni Unite che sia avviato un dialogo diplomatico nella regione del Golfo. A lanciare l’appello è stato Majid Takht Ravanchi, ambasciatore dell’Iran all’Onu, attraverso una lettera consegnata, lunedì 20 maggio, ad Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, e al Consiglio di sicurezza. (Qui abbiamo spiegato chi sono i paesi che vogliono fare guerra all’Iran)

Secondo quanto affermato da Ravanchi, i rischi per la sicurezza nel Golfo sono allarmanti. “Lo scoppio di un eventuale conflitto supererebbe velocemente i confini regionali e avrebbe sicuramente gravi ed estese conseguenze sulla pace e la sicurezza internazionali”, ha dichiarato l’ambasciatore.

“L’Iran non sceglierà mai la guerra”, ha aggiunto l’ambasciatore, chiarendo che “se la guerra ci venisse imposta, l’Iran eserciterebbe con forza il suo diritto all’autodifesa”.