Me

L’Agcom diffida il Tg2 per violazione delle norme della par condicio

Immagine di copertina

Europee 2019 tg2 agcom diffida| L’Agcom ha inviato una diffida al Tg2 per violazione delle norme della par condicio in vista delle Europee.

Lo ha stabilito il consiglio dell’autorità per le garanzie nelle comunicazioni, che ha trovato delle violazioni “in taluni contenuti inseriti nel notiziario andato in onda nel notiziario di prima serata di venerdì 17 maggio”.

I servizi in questione rischiano di “determinare, anche indirettamente, situazioni di vantaggio o di svantaggio, per determinate forze politiche” a causa “della natura incompleta, parziale e
non obiettiva delle informazioni riportate”.

“Mi atterrò alle disposizioni dell’Agcom: da qui al momento delle elezioni al Tg2 non faremo più editoriali e tenteremo laddove possibile un riequilibrio – ha affermato il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano interpellato sull’argomento – “Ritengo però che l’Agcom non abbia la competenza per ingerire nel contenuto dei servizi. Valuteremo con l’azienda se proporre ricorso alla magistratura amministrativa”.

Non è la prima volta che il telegiornale diretto da Gennaro Sangiuliano finisce nell’occhio del ciclone. Già lo scorso marzo, infatti, il programma di news aveva fatto discutere per aver attaccato Fabio Fazio in un servizio. Una scelta difesa poi dal direttore in un’intervista in cui aveva anche respinto le accuse di chi lo voleva a favore di Salvini.