Me

Elezioni europee 2019: notizie in tempo reale e informazioni su date e modalità di voto

Immagine di copertina

Elezioni europee 2019 | News | Quando sono | Date | Chi vota | Come si vota | Italia

ELEZIONI EUROPEE 2019 news – Mancano pochissimi giorni alle Elezioni europee 2019. Tra il 23 e il 26 maggio 2019 circa 400 milioni di cittadini europei si recheranno alle urne per eleggere i loro rappresentanti a Strasburgo. In Italia si voterà domenica 26 maggio in tutti i seggi elettorali.

Il Parlamento europeo è l’unica istituzione in seno all’Ue i cui membri sono eletti direttamente dai cittadini.

In vista delle elezioni, il 15 maggio i candidati alla presidenza della Commissione europea si sono confrontati in un dibattito svoltosi a Bruxelles (Qui tutte le informazioni).

Qui una serie di link utili sulle elezioni europee 2019:

Quando si vota in Italia

Come si vota: la guida al voto

Quali sono i documenti da portare al seggio

Chi sono i candidati di ogni partito

Cosa dicono gli ultimi sondaggi elettorali

Quali sono i gruppi politici del Parlamento Ue

Elezioni europee 2019 news | Per cosa si vota

Si vota per eleggere i deputati che andranno a comporre il Parlamento europeo per i prossimi cinque anni e rappresenteranno gli interessi dei cittadini dell’Unione europea.

Il numero dei deputati di uno stato membro è calcolato in base alla sua popolazione; tuttavia si va da un minimo di 6 (Cipro, Estonia, Lussemburgo e Malta) a un massimo di 96 deputati (Germania) per ciascuno stato. In tutto gli eurodeputati saranno 751. Il numero sarebbe dovuto scendere a 705, ma la Brexit è stata rimandata (qui abbiamo spiegato cosa succederà quando il Regno Unito lascerà la Ue).

I deputati italiani eletti nelle elezioni europee 2019 dovrebbero andare ad occupare 73 seggi.

I risultati elettorali saranno molto importanti anche perché influenzeranno l’elezione del Presidente della Commissione europea: è la procedura del “candidato principale”.

Perché si vota? Si vota per influenzare le decisioni che riguardano la propria vita e quella di 505 milioni di cittadini europei, e incidere sul futuro dell’Unione europea anche per le generazioni che verranno. Il Parlamento europeo stabilisce leggi che riguardano tutti e che vengono recepite nella legislazione nazionale, e decide su come verranno spesi i soldi dell’Unione europea, quindi i nostri soldi.

Elezioni europee 2019 news | Gli ultimi aggiornamenti

17 maggio: “Come si fa a raccontare, a spiegare, con sentimento, con passione l’Unione europea? C’è solamente un modo: la canzone neomelodica!”. È l’idea geniale di Lorenzino D’Angelo, alias di Lorenzo Baglioni, che lancia UE!. La canzone

15 maggio: Si è tenuto a Bruxelles il dibattito tra spitzenkandidaten, i candidati di punta alla presidenza della Commissione Ue. In questo articolo abbiamo spiegato com’è andata.

14 maggio: Come cambierà il parlamento europeo dopo il 26 maggio? Le ultime proiezioni e gli scenari post-voto in questo articolo

13 maggio 2019: Due importanti sondaggi sono stati diffusi, a due settimane dalle elezioni europee. Il primo riguarda il boom del Brexit Party, il nuovo partito di Nigel Farage, che ad oggi si attesta al

34 per cento, più di laburisti e conservatori insieme. I Tory di Theresa May crollano al quarto posto. Qui l’articolo con tutti i dettagli.

Il secondo sondaggio, realizzato da YouGov, dà invece una fotografia dell’Europa vista dai suoi cittadini. Il 61 per cento di loro ha fiducia nelle istituzioni. Qui l’articolo dettagliato.

10 maggio 2019: Mancano alcune settimane alle Europee ma già si è aperta la partita per le nomine ai vertici Ue. Che cosa c’è da aspettarsi per il post Juncker e Tusk? Da chi sarà composta la prossima commissione europea? Ecco i nomi che circolano già.

Intanto oggi è l’ultimo giorno in cui è possibile pubblicare i sondaggi elettorali. Qui tutti gli ultimi dati.

Elezioni europee 2019 news | Quando si vota

Le prossime elezioni del Parlamento europeo si terranno in tutti gli Stati membri dell’Unione europea fra il 23 e il 26 maggio 2019, con calendario variabile a seconda dei Paesi. In Italia si voterà domenica 26 maggio.

La legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147), all’art. 1 – comma 399, stabilisce che: “A decorrere dal 2014 le operazioni di votazione in occasione delle consultazioni elettorali o referendarie si svolgono nella sola giornata della domenica, dalle ore 7 alle ore 23”.

Elezioni europee 2019 | Chi può votare

Saranno chiamati alle consultazioni elettorali tutti i cittadini aventi diritto al voto di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea (circa 400 milioni di persone).

Sarà la nona volta che i cittadini dell’UE si recheranno alle urne per eleggere i rappresentanti del Parlamento europeo. Le prime elezioni a suffragio universale si sono tenute nel 1979.

In 4 stati (Belgio, Cipro, Grecia, Lussemburgo) è obbligatorio recarsi alle urne mentre in tutti gli altri è facoltativo.

In Italia votare è considerato un “dovere civico” (Costituzione della Repubblica Italiana – Parte prima, Diritti e doveri dei cittadini – Titolo IV, Art. 48).

Elezioni europee 2019 | Come si vota

Sin dal 1979 in Italia si vota per le elezioni Europee con una legge elettorale con sistema proporzionale puro. Dal 2009 è stato poi inserita la soglia di sbarramento al 4 per cento. Chi va a votare ha la possibilità – attenzione: non obbligo – di esprimere da uno a tre voti di preferenza per i candidati di una determinata lista.

Queste però, dopo una modifica del 2014, devono essere espresse per candidati di sesso diverso. In caso contrario la terza preferenza viene annullata.

Elezioni europee 2019 | I seggi dell’Europarlamento per ciascuno stato membro

Il numero dei deputati di uno stato membro è calcolato in base alla sua popolazione. I seggi sono così divisi tra i 27 stati membri:

Germania: 96

Francia: 74

Italia: 73

Spagna: 59

Polonia: 51

Romania: 31

Paesi Bassi: 26

Belgio: 21

Repubblica Ceca: 21

Ungheria: 21

Portogallo: 21

Svezia: 20

Austria: 18

Bulgaria: 17

Danimarca: 13

Slovacchia: 13

Finlandia: 13

Irlanda: 11

Croazia: 11

Lituania: 11

Lettonia: 8

Slovenia: 8

Estonia: 6

Cipro: 6

Lussemburgo: 6

Malta: 6