Me

Elezioni amministrative Firenze 2019: tutto quello che c’è da sapere

Immagine di copertina

Elezioni amministrative Firenze 2019 | Elezioni Firenze 2019 | Elezioni comunali Firenze candidati | Data | Come si vota

Elezioni amministrative Firenze 2019 | Il 26 maggio i cittadini di Firenze sono chiamati a eleggere il sindaco e a rinnovare il Consiglio comunale.

Elezioni amministrative Firenze 2019 | Data

Le elezioni comunali si tengono nella stessa data delle Europee 2019 e delle regionali in Piemonte. Nello stesso giorno a Firenze si tengono anche l’elezione dei 5 consigli di quartiere e dei rispettivi presidenti.

Il successivo eventuale turno di ballottaggio avrà luogo il 9 giugno 2019. Il ballottaggio, essendo Firenze una città con una popolazione superiore ai 15mila abitanti, è necessario nel caso in cui nessun candidato al primo turno riesca a ottenere la maggioranza assoluta. Passano al secondo turno i due candidati a sindaco più votati.

Elezioni Firenze 2019 | Candidati

Sono in tutto 8 i candidati a sindaco di Firenze.

Roberto De Blasi, Movimento Cinque Stelle

Dario Nardella, Partito democratico (sostenuto da altre liste civiche)

Ubando Bocci, Lega (sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia e liste civiche)

Antonella Bundu, sinistra (qui l’intervista di TPI)

Mustapha Watte, ‘Punto e a Capo’ di Graziano Cioni e Nicola Cariglia, il biologo

Andres Lasso, i Verdi

Gabriele Giacomelli, Partito Comunista

Saverio Di Giulio, CasaPound

Elezioni comunali Firenze 2019 | Come si vota

In Italia alle elezioni amministrative è ammesso il voto disgiunto: si può votare per un candidato sindaco e per la lista ad esso collegata o in alternativa può votare per un candidato sindaco e per una lista non collegata.

Nei comuni sino a 15.000 abitanti è eletto sindaco il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti ed alla lista vengono attribuiti tanti voti quanti quelli attribuiti al sindaco. Alla lista del candidato sindaco eletto vengo assegnati i 2/3 dei seggi assegnati al consiglio, i restanti seggi vengono ripartiti proporzionalmente tra le altre liste nell’ambito di ciascuna lista i candidati vengono eletti consiglieri secondo l’ordine delle cifre individuali, costituite dalla cifra di lista aumentata dei voti di preferenza.

Nei comuni più popolosi di 15mila abitanti è eletto sindaco il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi, se nessun candidato riesce a ottenerla si procede al ballottaggio a cui partecipano i due candidati più votati alla prima tornata e risulterà eletto il candidato che avrà ottenuto la maggioranza relativa. Non sono ammesse al riparto dei seggi le liste che abbiano ottenuto meno del 3 per cento dei voti.

Elezioni comunali Firenze 2019 | Tessera elettorale

Ogni elettore può recarsi al proprio seggio, munito di carta d’identità o altro documento di riconoscimento valido e della tessera elettorale.

Gli elettori che sono sprovvisti di tessera elettorale o che hanno bisogno di rinnovarla possono rivolgersi all’Ufficio Elettorale Sede viale Guidoni 174, a Firenze (FI) o scrivere una mail a tessere.elettorali@comune.fi.it. A questo link tutte le informazioni dettagliate.