Me

May You Live In Interesting Times, al via la Biennale di Venezia 2019

Immagine di copertina
Credit: Fabio Milani

Biennale Venezia 2019 mostra


Credit: Fabio Milani

La 58. Esposizione Internazionale d’Arte, intitolata “May You Live In Interesting Times”, è curata da Ralph Rugoff e si svolgerà dall’11 maggio al 24 novembre 2019.

Quest’anno il progetto si concentra tra artisti che mettono in discussione i punti di vista artistici esistenti e cercano di dare nuove letture di oggetti e di immagini, comportamenti e realtà con una visione sempre aperta sul sociale.

biennale venezia 2019 mostra
Credit: Fabio Milani

Le opere degli artisti esaltano le contraddizioni della società che viviamo mettendole in relazione e analizzandole.

La biennale è divisa in due settori: Proposta A all’Arsenale e proposta B nel Padiglione centrale .

Gli artisti che partecipano sono presenti in ambedue gli spazi ma con lavori differenti.

biennale venezia 2019 mostra
Credit: Fabio Milani

All’Arsenale nel padiglione italiano il tema è il Labirinto tema riferito a Venezia e alla società attuale piena di contraddizioni, di dubbi e di difficili, se non impossibili , vie di uscita.

Tre sono gli artisti partecipanti: Enrico David, Chiara Fumai, Liliana Moro che rientrano nel progetto “ Né altra Né questa: la sfida al Labirinto, il cui grande ispiratore e’ Italo Calvino.

Rispetto alla scorsa edizione sono presenti molti più video, meno pittura e scultura.

Anche quest’anno è presente il fine, la meraviglia che sembra essere una tendenza ormai scontata.

biennale venezia 2019 mostra
Credit: Fabio Milani

Tanti gli eventi collaterali e le mostre museali che accompagnano questo storico evento.

Venezia non tradisce mai.

Neanche leggendo il messaggio di uno street  artist che a Santa Croce ha scritto “L’arte contemporanea non è per tutti” e che ci accompagna all’arrivo della biennale.

Tutto quello che c’è da sapere sulla Biennale di Venezia 2019

La Biennale di Venezia premia tre donne e una spiaggia

Per entrare a Venezia non basterà pagare, ma bisognerà anche prenotare