Me

“Iva su assorbenti? Si torni a coppette mestruali e pannolini lavabili”, il deputato D’Uva (M5s)

"Non l’abbiamo abbassata per l’ambiente"

Immagine di copertina
Il deputato M5s, Francesco D’Uva

Iva su assorbenti | “Perché non abbiamo abbassato l’Iva sugli assorbenti? Non c’era la copertura finanziaria in quel provvedimento. E, in più, noi siamo anche per l’ambiente, non siamo a favore degli assorbenti usa e getta. Ci sono delle possibilità non inquinanti, come le coppette mestruali e i pannolini lavabili“. Queste le parole di Francesco D’Uva, capogruppo M5s alla Camera dei Deputati, ospite a Omnibus (La7).

Il 14 maggio la Camera ha bocciato l’emendamento del Pd alla proposta di legge sulle semplificazioni fiscali per l’abbassamento dell’Iva sugli assorbenti.

A votare contro sono stati Lega e Movimento 5 Stelle e la motivazione, ha dichiarato Carla Ruocco, vicepresidente della Commissione Finanze della Camera e relatrice del provvedimento, è che la riduzione dell’Iva applicata agli assorbenti costa troppo.

Ma a quanto pare il deputato grillino Francesco D’Uva ha un’altra spiegazione.

Secondo l’onorevole l’Iva non è stata abbassata perché “noi siamo anche per l’ambiente lo sapete bene e non vogliamo andare su quelli usa e getta”.

Secondo D’Uva la scelta di mantenerla al 22 per cento su un prodotto come gli assorbenti è ecologica. In questo modo le donne sarebbero spinte a comprare prodotti meno inquinanti.

“Ci sono delle possibilità non inquinanti, c’è la coppetta e ci sono i pannolini lavabili per i bambini”, suggerisce.

La conduttrice Gaia Tortora interviene contro il deputato pentastellato che risponde “poi lamentiamoci che l’inquinamento aumenta che l’effetto serra aumenta!”.

La Camera boccia il taglio dell’Iva sugli assorbenti

“Il ciclo non è un lusso”: la petizione online

Nella Manovra del popolo gli assorbenti sono un bene di lusso, il tartufo no