Me

“Imprese, ecco dieci proposte per i partiti”: alla Camera presentato il Manifesto Europeo per l’Innovazione

Immagine di copertina

Manifesto Europeo per l’Innovazione

MANIFESTO EUROPEO PER L’INNOVAZIONE – Dieci proposte per la politica, i partiti e la pubblica amministrazione, i Comuni e le Regioni, per mettere “al centro i giovani, le imprese, la ricerca scientifica e tecnologica”. Il tutto “in un’ottica di sviluppo dell’intero sistema Paese Italiano”. È l’obiettivo del Manifesto Europeo per l’Innovazione, un decalogo presentato oggi nella sala stampa della Camera dei Deputati dall’ANGI, Associazione Nazionale Giovani Innovatori. Le proposte nascono con l’obiettivo di porre un accento sull’Agenda Digitale, snodo cruciale per la politica comunitaria dei prossimi cinque anni, e con l’auspicio che gli europarlamentari eletti con il voto del 26 maggio possano promuoverle e sostenerle.

Manifesto Europeo per l’Innovazione | Presentazione | ANGI

A sostegno dell’iniziativa sono intervenuti diversi esponenti del mondo politico e istituzionale come il deputato di Fratelli d’Italia Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera, l’onorevole del Movimento 5 Stelle Vincenzo Zoccano, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria, vicepresidente della Commissione Affari Costituzionali, la deputata Pd Anna Ascani, vicepresidente del Pd, e Federico Mollicone, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Cultura, Scienza e Istruzione.

Il manifesto Europeo per l’Innovazione verrà diffuso e fatto sottoscrivere da tutti gli attori pubblici e privati che ne riconoscano in primis l’entusiasmo di una generazione che desidera cambiare le cose, anche attraverso la creazione di eventi territoriali e consultazioni on line e social al fine di poter ampliare il dibattito.

A presentare l’iniziativa di oggi sono stati il Presidente dell’ANGI Gabriele Ferrieri, il vicepresidente Matteo Tanzilli e Riccardo Pilat, referente regionale del FVG e membro del comitato scientifico ANGI, insieme ad altri membri del consiglio di presidenza, comitato scientifico e promotore. Speciale intervento anche del dott. Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia.

Manifesto Europeo per l’Innovazione | Dieci proposte | Decalogo

“È un passaggio fondamentale per noi – ha commentato Ferrieri – presentare alcune linee guida che riteniamo fondamentali per vincere la sfida della prossima legislatura europea. Siamo grati alla Camera che ci ha ospitato quest’oggi e ai numerosi relatori, voci autorevoli in rappresentanza dei principali partiti politici italiani, che ci affiancheranno e sosterranno questo Manifesto per i giovani, per le imprese, per la ricerca scientifica e tecnologica, e per lo sviluppo del nostro sistema Paese”.

manifesto europeo innovazione

Tanzilli invece ha posto l’attenzione sui dati “considerati l’oro del XXI secolo. I contenitori di queste informazioni ne sono diventate le nuove casseforti. È necessario introdurre una unica cabina di regia sull’innovazione che integri anche la cybersicurezza”. Riccardo Pilat intanto ha sottolineato: “Il manifesto desidera essere una prima sintesi concettuale dell’Umanesimo 4.0 sottolineando l’importanza dell’innovazione sociale come base culturale da cui ripartire per rendere le neo classi dirigenti e lavorative partecipi del cambiamento e dei nuovi processi produttivi”.

L’iniziativa ha ricevuto il plauso dei rappresentanti del mondo politico intervenuti. “Il manifesto dei Giovani Innovatori – ha affermato il sottosegretario Zoccano -, trova ampia condivisione nelle politiche che il Governo sta attuando, tanto che quasi tutti i punti presentati nel decalogo, sono già in fase di lavorazione. Inserire l’Accessibilità universale ai primi posti fra gli interventi da portare avanti poi, apre innumerevoli campi di attuazione, in un’ottica che punta al miglioramento delle condizioni di vita di tutti”.