Me

Il Traditore di Marco Bellocchio, il film su Tommaso Buscetta a Cannes 2019 | TRAILER

IL TRADITORE DI MARCO BELLOCCHIO – Marco Bellocchio è l’unico regista italiano in concorso al Festival di Cannes con Il Traditore, il film che racconta del primo pentito di mafia Tommaso Buscetta. Il film è atteso nelle sale il 23 maggio 2019, giornata simbolica poiché coincide con l’anniversario della strage di Capaci. Tale scelta è stata amaramente criticata da Giovanni Montinaro, il figlio del poliziotto caposcorta di Giovanni Faclone che è morto insieme al giudice proprio a causa di quell’attentato.

Montinaro ha commentato un post di Pierfrancesco Favino su Instagram, spiegando la sua protesta.

“Sinceramente, l’uscita nelle sale il 23 maggio è solo marketing, da orfano di quella strage mi permetto di scrivere che è decisamente offensivo. Nulla di personale, da ignorante in materia, la considero un attore fenomenale. Saluti Giovanni Montinaro”.

L’attore ha prontamente replicato: “Caro Giovanni, credo di poterla rassicurare circa il desiderio, nella scelta della data, di omaggiare e ricordare quel giorno senza retorica e senza il desiderio di approfittare di un evento così tragico. Le assicuro anche che nel film non troverà niente che potrà farglielo pensare”.

Il traditore di Marco Bellocchio | La scheda

Il Festival di Cannes 2019 ha reso noti i titoli dei film che concorrono alla Palma d’Oro e, tra questi, figura l’unico italiano. Marco Bellocchio, regista amato e stimato, presenta in anteprima il suo nuovo film “Il traditore”.

Dopo tre anni da “Fai bei sogni”, Bellocchio torna a fare cinema raccontando dell’uomo pentito della mafia: Tommaso Buscetta, il collaboratore di giustizia nelle indagini di Giovanni Falcone e testimone contro Giulio Andreotti, nel film di Bellocchio è interpretato da Pierfrancesco Favino.

“Solo un narratore visionario e originale come Marco Bellocchio poteva affrontare una materia delicata e incandescente come quella che ruota intorno alla figura di Tommaso Buscetta. Così come aveva trattato la cronaca politica in Buongiorno, notte, con Il traditore Bellocchio si rimette alla prova nel racconto storico e lo fa attraverso il suo personalissimo sguardo d’artista e in una chiave di lettura, come sempre, molto individuale”. Queste sono le parole di Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema.

Si conosce molto poco del nuovo film di Bellocchio, previsto nelle sale italiane dal 23 maggio 2019, giorno dell’anniversario della Strage di Capaci dove perse la vita Giovanni Falcone.

Cannes, tutto quello che c’è da sapere sulla celebre kermesse cinematografica

Il film, di cui si occupa 01 distribution, è un agglomerato di vendette e tradimenti, ma al regista “interessa trattare la vicenda psicologica e non solo la ricostruzione cronachistica dei fatti, ritrarre il protagonista anche nei suoi sentimenti, emozioni, incubi e sogni. Una materia umana, intima, eppure profondamente immersa in un contesto storico e politico ben definito, che si inserisce nel solco del cinema civile, di cui Bellocchio resta uno dei maestri”.

Tommaso Buscetta è conosciuto come il boss dei due mondi che aiutò Falcone e Borsellino a far luce sull’organizzazione di Cosa nostra e sui suoi vertici.

Bellocchio, oltre che della regia, si è occupato anche della sceneggiatura insieme a Valia Santella e Ludovica Rampoldi. 01 Distribution, una volta resa nota la partecipazione di Bellocchio a Cannes, ha diffuso il primo trailer de “Il traditore”.