Me

Gino Strada a TPI: “In Italia si fa la guerra alle ong, aiutare è diventato un crimine”

 

Gino Strada intervista video | Venticinque anni di Emergency, venticinque anni di cure gratuite nei teatri di guerra, venticinque anni di attivismo umanitario. Circa 10 milioni di persone assistite dal 1994, una ogni due minuti.

In occasione del compleanno dell’associazione umanitaria, il fondatore Gino Strada [chi è] parla a TPI del nuovo rapporto con le forze politiche italiane e delle sue impressioni riguardo al momento storico che stiamo attraversando.

Diretto e senza giri di parole, come è abituato a essere, Strada lascia palesemente intendere le sue preoccupazione verso un paese che oramai “ha superato il rischio e si avvia verso un riaffiorare dell’ideologia fascista”.

Alla sede milanese, dal 15 maggio, è allestita inoltre una mostra fotografica di Giulio Piscitelli, dal titolo “Zakhem. La guerra a casa | When war comes home”. Un viaggio in celluloide tra il popolo afgano, al quale sia Piscitelli sia Gino Strada hanno dato e ricevuto tanto.

Chi è Gino Strada, il fondatore di Emergency

Gino Strada: “Chi ci governa dovrebbe essere processato per crimini contro l’umanità”