Me

Arriva il “bedroom cinema”: letti al posto delle poltrone e andare al cinema avrà tutto un altro sapore

Immagine di copertina
La sala del cinema Pathe a Zurigo

Restare a casa a guardare una serie tv, in pigiama sul divano, con copertina e pop corn ha ormai soppiantato la pratica di andare al cinema. Quasi del tutto, per lo meno. Perché in Svizzera c’è chi ha pensato di rilanciare le sale cinematografiche rendendole più allettanti.

Come? È presto detto: trasformando la sala in una enorme camera da letto. La sfida è stata lanciata da un cinema di Zurigo, proprio a chi usufruisce in modo ossessivo compulsivo della piattaforma di streaming più famosa al mondo, dimenticando la bella sensazione di vedere un film su uno schermo gigante, lasciandosi pervadere dalle emozioni che solo il cinema può dare.

Facendo di una sala una grande ed accogliente camera da letto, il nuovo cinema si propone di far riscoprire ai pigri di tutto il mondo affezionati a Netflix la bellezza del cinema. Undici i letti matrimoniali presenti nella sala, dotati addirittura di poggiatesta regolabili in modo elettronico. Per evitare di addormentarsi, ovviamente.

Il CEO di Pathé Svizzera Venanzio Di Bacco ha rassicurato chiunque voglia recarsi al “bedroom cinema” di Zurigo: “I clienti possono essere certi che i letti vengono rifatti dopo ogni proiezione. L’aspetto igienico è per noi molto importante”. Poi ha commentato anche la possibilità che sotto le coperte i clienti possano sentirsi fin troppo a casa e lasciarsi andare a comportamenti sconvenienti in un luogo pubblico: “L’offerta è unica in Svizzera, ma abbiamo testato il concetto all’estero e finora non abbiamo mai avuto problemi”.

Una sala sicuramente diversa da tutte le altre, che, per forza di cose, ha un prezzo diverso dai cinema a cui siamo abituati. E infatti accedere a quest’area – che a tutti gli effetti possiamo considerare vip – costa 49 franchi (ovvero quasi 25 euro).

Però con un biglietto per il bedroom cinema si può usufruire di snack e bevande analcoliche e, soprattutto, saltare la coda. Il cinema presenta anche una zona bimbi, con tanto di giochi e pouf per far star comodi e a loro agio anche i più piccoli. Per loro il biglietto costerà poco più di 12 euro.

Sarà questo il modo giusto per sfidare e sconfiggere Netflix e contrastare la crisi del cinema?

Dieci serie tv Netflix per imparare l’inglese: le più efficaci