Me

Liberato è tornato: ecco il quinto inedito “Niente”

Immagine di copertina
Un frame dal video "Niente"

Liberato Album | Video Niente | Testo Niente

Non poteva che tornare il 9 maggio, Liberato. Il rapper napoletano nella notte tra il 9 e il 10 maggio ha pubblicato sul suo canale YouTube ben cinque inediti. Cinque pezzi che sono una sorta di soap-opera intitolata Capri rendez-Vous.

Cinque canzoni, cinque video, un’unica storia: quella dell’amore tra Maria, stella del cinema francese, e Carmine, giovane ragazzo napoletano, che traghetta, con la sua barca, gli attori da una spiaggia all’altra: da Napoli a Capri.

Ed è proprio Capri il palcoscenico della storia raccontata in cinque capitoli da Liberato. Un amore difficile, travagliato, ostacolato dagli anni che travalica il tempo e resta sempre lì, sullo sfondo di un’isola romantica e feroce insieme.

Carmine e Marie sono i protagonisti dell’ultimo capolavoro firmato da Liberato e diretto ancora da Francesco Lettieri. I cinque capitoli sono: Guagliò, Oi Marì, Nunn’a voglio ‘ncuntrà, Tu me faje ascì pazz’ e Niente.

Le cinque canzoni inedite confluiscono nell’album che prende il nome dall’artista stesso, in cui ritroviamo i pezzi che negli ultimi tre anni hanno reso famoso l’artista, che il prossimo 22 giugno terrà un concerto a Roma.

Liberato Album | Video Niente

Liberato Album | Testo Niente

Quann t’agg incuntrat
Faciv a sciantosa
Nun o sapiv maij vuo truvann coccos
Nu cor nu vestit na not nu ciore
Quann t agg incutrat nun sapiv l’ammore
E stamm ancor cca ca collera ‘mpietto
Cu tant e chillu scuorn mo nun stamm int o liett
Novembre nun perdon, ma Maggio è na croc
Amm cantant tropp nun tenimm cchiu voc
Stamm ancor cca ca collera ‘mpietto
Na vogl e t vre ca nun ten rispett
Quand t’agg incuntrat
Faciv a sciantosa
Nun o sapiv maij vuo truvann coccos

Quann t n vaje nun sent cchiu nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient
Chell’ ch’è stat è stat
Nun serv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu
Quann te ne vaje nun sent cchiu nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient
Chell’ ch’è stat è stat
Nun serv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient
Nun serv cchiu a nient
Nun serv cchiu a nient

Quann t’agg incuntrat faciv a gelosa
Mo o cor cu l’arteteca e a cap inseriosa
A voc ro destin, na not, nu ciore
O munn attuorn a me ca nun tenev color
Natavot cca ca collera mpietto
Tant e chilli vas ca m raij me dispiett
Novembre nun perdon, e Maggio è o cchiu doc
Amm tentat tropp

Quann nun te ne vaje nun sent cchiu nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu a nient
E mo che estate è stat
Nun sierv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient

Quann nun te ne vaje nun sent cchiu nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu a nient
E mo che estate è stat
Nun sierv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient

Si nun c appiccicamm io nun pareo
Ca dint scorr o sang r’Odisseo
So fatt cosi so partenopeo
E mo che estate è stat, nun serv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient

Quann te ne vaje nun sent cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu a nient
E mo che è stat è stat
Nun sierv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient

Quann te ne vaje nun sent cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu a nient
E mo che è stat è stat
Nun sierv cchiu a nient
Quann nun ce staje nun sent cchiu nient