Me

Sindaco iscrive 15 pecore a scuola per riempire la classi: “Così non siamo costretti a chiuderla”

Immagine di copertina

Sindaco pecore Francia scuola | Francia, mancano alunni, iscrivono le pecore. È il curioso caso in un paesino montano non lontano dall’Italia

Niente alunni, niente lezioni. A seguito del numero sempre minori di studenti nella sua scuola elementare del paese il sindaco Jean-Louis Marais è stato costretta a chiedere la diminuzione delle ore scolastiche.

Una notizia che ha scatenato l’ira delle famiglie di Crêts-en-Belledonne, piccolo borgo montano nella regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi, Sud-Est transalpino. Genitori e figli si sono uniti così in una curiosa protesta, presentandosi in massa con circa 50 pecore da iscrivere a scuola al posto degli alunni mancanti.

Un gesto estremo e d’impatto che ha costretto il primo cittadino a scendere a compromesso: quindici ovini ammessi in classe e le lezioni garantite per gli studenti.