Me

Brescia, battuto l’Ascoli 1-0: è Serie A con due giornate di anticipo

Immagine di copertina

Il Brescia calcio torna in Serie A. La squadra di Corini ha battuto 1-0 l’Ascoli e conquistato, con due giornate di anticipo, la matematica promozione nel massimo campionato, otto anni dopo l’ultima volta.

Allo stadio Rigamonti spalti pieni da ore prima del fischio d’inizio per il sogno promozione in serie A. Sogno diventato realtà già nel primo tempo di un Brescia-Ascoli dall’avvio tirato e con palle gol per entrambe le squadre. Di Dessena al 36esimo il gol che ha fatto esplodere di gioia i tifosi bresciani.

Al termine della partita tutta la squadra è corsa sotto la Curva Nord per festeggiare la promozione. Subito dopo il giro di campo con Corini che ha stretto nelle mani una sciarpa del suo Brescia per tutto il tempo.

“Da calciatore e da allenatore sono emozioni diverse, in questo ruolo c’è una responsabilità differente e quindi la gioia è tanta – le parole di un commosso Corini a fine partita -. È stato un anno difficile per tanti versi, quindi sono felice per i giocatori e per i tifosi. La consapevolezza di poter fare un campionato diverso è arrivata dopo Natale. Oggi voglio lasciare andare le emozioni”.

Ha parlato di orgoglio invece Alfredo Donnarumma: “Sono arrivato qui e ho trovato una piazza delusa e ora sono felice di questo risultato. Adesso voglio godermi questo momento”.