Me

Libia, nuovi raid aerei di Haftar sulla capitale Tripoli

Immagine di copertina

Libia raid Haftar Tripoli – Nella notte tra il 20 a e il 21 aprile 2019 l’aviazione del maresciallo Khalifa Haftar ha compiuto alcuni raid aerei sulla capitale libica Tripoli, secondo quanto riportato il Libya Observer.

Non vi sarebbero state vittime.

Il 20 aprile le forze fedeli al Governo di accordo nazionale guidato dal premier Fayez al Serraj hanno lanciato una controffensiva a sud e a est di Tripoli accerchiando le forze dell’uomo forte della Cirenaica nelle aree di Wadi Rabie, a una trentina di chilometri a est di Tripoli, e Suani Beni Adem, a circa 25 chilometri a sud ovest della capitale.

Questo quanto riportato da fonti militari.

Intanto, il numero degli sfollati è salito a 32.100 mentre il bilancio dei morti, secondo l’Oms, è di 227, 1.128 i feriti.

Non si placa quindi lo scontro tra il maresciallo Haftar e il premier al Serraj, nonostante gli appelli dell’Onu e delle cancellerie internazionali per un cessate il fuoco.

Intanto l’uomo forte della Cirenaica, che contava già sull’appoggio di Egitto, Arabia Saudita, Emirati, Francia e Russia ha ricevuto il beneplacito anche degli Stati Uniti.

> Libia: Trump appoggia Haftar, mentre al Serraj lancia una nuova controffensiva