Me

Cena di famiglia al Mc Donald’s: figlia di 2 anni trovata con un preservativo in bocca

Immagine di copertina

Una bambina di due anni si è messa in bocca un preservativo trovato sul pavimento di un McDonald’s di Perth, in Australia, scatenando il panico in tutta la famiglia.

La piccole era in fila alle casse con i genitori: quando la madre si è girata per guardare la figlia si è accorta di quello che stava succedendo e ha portato immediatamente la bambina in ospedale temendo che potesse contrarre qualche malattia.

“Sono tornata al banco per ordinare qualcosa e mia figlia era con mio marito erano poco dietro di me, non so come sia successo ma quando mio marito l’ha guardata, stava succhiando un preservativo nero”, ha raccontato la madre della piccola.

“Gli abbiamo immediatamente lavato mani e bocca e dato da bere, in quelle situazioni non sai davvero cosa fare. Eravamo terrorizzati”.

Una volta in ospedale il medico che ha visitato la bambina ha detto ai genitori che era necessario analizzare il preservativo che la piccola aveva trovato nel locale. La madre allora è tornata nel Mc Donald’s, ma ha dovuto fare i conti con l’ostilità dei commessi che si sono rifiutati di darle il preservativo.

“E se ci fosse qualcosa di serio e mia figlia fosse stata contagiata? Dobbiamo aspettare tre mesi per fare un esame del sangue su di lei”, ha detto.

L’azienda McDonald’s in seguito all’incidente ha presentato le sue scuse, affermando che la pulizia è una loro priorità: “Siamo molto dispiaciuti per l’incidente che si è verificato, prendiamo sul serio situazioni come questa”.

“La sicurezza sono le nostre misure principali  ci assicuriamo che il turno delle pulizie chiamiamo percorso di viaggio avvenga ogni 30 minuti”, ha affermato il portavoce.