Me

Studenti fanno un barbecue nella foresta: causato un incendio boschivo da 13 milioni di euro di danni

Immagine di copertina

Due studenti accusati di un grande incendio boschivo nella zona di Como sono stati multati per 13,5 milioni di euro.

I ragazzi, entrambi di 22 anni,  stavano cuocendo la carne sul barbecue in una casa di montagna appartenente a uno dei loro nonni, quando le fiamme si sono alzate, indomabili.

L’enorme multa per i due studenti è stata calcolata dai funzionari locali sulla base di una formula utilizzata per determinare l’entità del danno causato dall’incendio.

Uno degli studenti ha confessato ai giornali locali di aver causato l’incendio per colpa del bbq. La situazione è talmente grave, da aver superato i confini nazionali ed essere raccontata anche dalle BBC. 

Parlando al quotidiano La Stampa, uno degli studenti universitari ha detto di essere “profondamente dispiaciuto”, ma ha detto anche che c’erano molti motivi concomitanti che potrebbero aver appiccato il fuoco.

L’incendio è durato per diversi giorni, distruggendo circa 1.000 ettari di foresta sul Monte Berlinghera: il danno causato a circa 100 ettari sarebbe stato irreversibile.

La multa di 13.542.000 euro è stata calcolata dalla polizia forestale sulla base di un calcolo stabilito in base alle leggi locali.

La Stampa riferisce che il regolamento prevede una multa che va dai 118 ai 593 euro al metro quadro.

Fare barbecue all’aperto è un bellissimo momento di svago, veder bruciare un patrimonio naturale così importante un po’ meno.

> Le cinque foreste che rischiano di scomparire