Me

Elezioni europee 2019 sondaggi | Ecco il Parlamento europeo, se si votasse oggi

Immagine di copertina

Elezioni europee 2019 sondaggi

ELEZIONI EUROPEE 2019 SONDAGGI – Dal 23 al 26 maggio 2019 i cittadini europei sono chiamati a scegliere i loro deputati all’Europarlamento. Si tratta di elezioni importantissime per capire in che direzione sta andando l’Europa, in piena ondata sovranista e populista nei singoli stati membri. Chi vincerà le europee di maggio? Quali partiti avranno la meglio? E in Italia, chi sceglieranno i cittadini?

A questo link tutti gli aggiornamenti sugli ultimi sondaggi politici elettorali che interessano l’Italia. Qui invece tutte le ultime news che riguardano le elezioni europee 2019.

Tutti gli ultimi sondaggi per capire come voteranno i cittadini europei.

Sondaggi | 16 aprile | La composizione del Parlamento europeo se si votasse oggi

Uno dei temi delle prossime elezioni europee sarà quello delle alleanze in vista di una maggioranza in seno al Parlamento europeo. Se gli equilibri tra i singoli gruppi dell’assemblea non sembrano in discussione, infatti, diverso è il discorso per le possibili alleanze.

Tuttavia, secondo gli ultimi sondaggi di Politico, che ha messo insieme le rilevazioni nazionali per arrivare a stimare la composizione del Parlamento europeo se si votasse oggi, non mancano le novità neanche nei rapporti di forza.

I primi quattro gruppi (Ppe, Socialdemocratici, ALDE e Conservatori), infatti, a oggi registrerebbero un brusco calo delle preferenze e, di conseguenza, dei seggi. Ad approfittarne, ovviamente, la formazione sovranista guidata da Matteo Salvini. [Leggi l’articolo completo]

Sondaggi | 15 aprile | I giovani credono ancora nell’Ue

Secondo l’ultimo sondaggio condotto da Demos per l’Osservatorio Europeo sulla Sicurezza, sono i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni la più grande speranza per l’Ue, in un periodo storico dominato dall’euroscetticismo.

Lo studio, infatti, evidenzia come il gradimento per le istituzioni europee cresca all’abbassarsi dell’età dell’intervistato. In paesi come l’Italia, la Gran Bretagna (nonostante Brexit) e l’Olanda, infatti, quasi due cittadini su tre affermano di avere fiducia nell’Ue. Una percentuale che scende se ci si sposta verso le fasce più anziane. [Leggi l’articolo completo]

Elezioni europee 2019 sondaggi | 4 aprile | Lega primo partito, testa a testa M5s e Pd

Le ultime proiezioni del Parlamento europeo mostrano un quadro ben delineato delle forze in campo. A questo link i  sondaggi.

Sondaggi | 7 marzo | Siamo europei meglio dei Cinque Stelle

Un sondaggio dell’istituto Bidimedia rileva come la lista unita di centrosinistra Siamo europei otterrebbe più voti del Movimento Cinque Stelle. Se, invece, il Partito Democratico decidesse di presentarsi da solo alle elezioni europee, resterebbe dietro ai pentastellati nel voto degli italiani. [Leggi l’articolo completo]

Elezioni europee 2019 sondaggi | 1 marzo | Lega secondo partito in Europa

Secondo la seconda proiezione del Parlamento europeo, effettuata sulla base dei principali sondaggi nazionali dei Paesi membri, la Lega è ad oggi potenzialmente il secondo partito in Europa, dietro solo alla Cdu, il partito di Angela Merkel. La rilevazione attribuisce al Carroccio 28 seggi nel prossimo Europarlamento, mentre il M5S rischia di non avere i numeri per formare un gruppo [Leggi l’articolo completo].

Sondaggi | 21 febbraio | Continua il crollo del M5s: superato anche dal centrosinistra

Sembra sempre più inarrestabile, da un lato, l’ascesa della Lega di Matteo Salvini (oggi al 35 per cento), dall’altro il crollo del Movimento 5 stelle (al 21 per cento). I numeri che emergono dal sondaggio condotto dall’istituto Noto per il programma tv Cartabianca, in onda su Rai3, mostrano un continuo calo per la forza politica guidata da Luigi Di Maio, che oggi è dietro anche al centrosinistra (al 22 per cento) [Leggi l’articolo completo].

Europee 2019 sondaggi | 18 febbraio | Per la prima volta nella storia popolari e socialisti potrebbero non avere la maggioranza 

Alle prossime elezioni europee il Partito popolare e il Partito socialista insieme potrebbero non avere la maggioranza all’Europarlamento. Se i due partiti vorranno avere la maggioranza, dovranno allearsi con un’altra forza politica. A dirlo è un sondaggio realizzato dallo stesso Parlamento europeo sulla base dei dati di sondaggi nazionali raccolti fino all’inizio di febbraio 2019. Per contro, l’Enf, il principale gruppo sovranista di cui fanno parte la Lega di Salvini e il Fronte nazionale di Marine Le Pen, potrebbe passare da 37 a 60 seggi, e la Lega si proietta addirittura a primo partito in assoluto con 29 deputati. Al momento il primato in parlamento appartiene alla Cdu di Angela Merkel [Leggi l’articolo completo].

Sondaggio 31 gennaio | In Italia sovranisti meglio che nel resto d’Europa

L’Istituto Cattaneo ha fatto una media dei sondaggi di Poll of Polls alle prossime elezioni europee. Da quello che emerge l’Italia potrebbe essere il Paese in cui le forze anti-europeiste avranno la meglio. Secondo la simulazione, i seggi al Parlamento europeo del Partito democratico, che attualmente sono 32, scenderebbero a 15. Al contrario, il M5s passerebbe da 17 a 22 seggi e la Lega addirittura da 5 a 28. Le altre forze politiche si attesterebbero sotto la soglia di sbarramento del 4 per cento, con il punto interrogativo di Fratelli d’Italia, sul filo del rasoio.

Europee 2019 sondaggi | 29 gennaio | La lista Calenda al 20 per cento, risale la Lega

Secondo l’ultimo sondaggio realizzato da Swg per il TgLa7, la Lega torna a salire dopo aver perso consensi nelle ultime settimane a tutto discapito di Movimento 5 Stelle e delle opposizioni. A colpire però è il risultato del sondaggio in merito al progetto lanciato dall’ex ministro Carlo Calenda: secondo Swg,“Siamo europei” otterrebbe alle prossime elezioni europee tra il 20 e il 24 per cento dei consensi.  [Leggi l’articolo completo]

Elezioni europee 2019 sondaggi | 19 gennaio | La Lega sfiora il 36 per cento

Secondo le rilevazioni di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, la Lega si prepara al suo miglior risultato della storia, con un 35,8 per cento. Il M5S si attesta invece al 25,4 per cento, in calo rispetto alle politiche 2018.

Il sondaggio stima il Pd intorno al 17,3 per cento, +Europa in leggero miglioramento ma comunque sotto la soglia di sbarramento e Forza Italia a uno scarso 7 per cento, nonostante l’annuncio della discesa in campo di Silvio Berlusconi [Leggi l’articolo completo].