Me

Thailandia, si rompe la zipline: turista muore dopo un volo di 100 metri

Immagine di copertina

Un turista canadese è morto nel nord della Thailandia dopo che il cavo dell’attrazione turistica nota come “Volo del Gibbone” che lo reggeva si è spezzato. Il giovane ha fatto un volo di oltre 100 metri, secondo quanto riportato dalle autorità di Chiang Mai.

Il venticinquenne era in vacanza con la sua ragazza e un gruppo di amici e aveva deciso di provare l’attrazione turistica tanto nota nel paese. 

Dopo l’incidente in cui ha perso la vita il giovane, le autorità hanno disposto la chiusura del “Volo del Gibbone” per effettuare i dovuti accertamenti e capire cosa abbia causato la rottura della zipline che reggeva il ragazzo. 

Le autorità tailandesi stanno seguendo diverse piste: forse è stato superato il limite di peso che la struttura era in grado di sopportare, ma potrebbe anche essersi trattato di una negligenza da parte degli operatori.

Un portavoce del Dipartimento per gli Affari esteri del Canada ha dichiarato alla BBC: “I nostri pensieri e la nostra vicinanza vanno alla famiglia e agli amici del cittadino canadese morto in Tailandia. Stiamo fornendo i servizi consolari alla famiglia e agli amici del ragazzo”.

Il “volo del Gibbone” è un’attrazione turistica sita nel villaggio di Mae Kampong, Chiang Mai: è lungo circa 5 chilometri e ha 33 diverse piattaforme, il che lo rende uno dei più lunghi in Asia.

Era stato chiuso già nel 2016 dopo che tre turisti israeliani si erano scontrati tra loro ed erano caduti a terra, riportando ferite non mortali.