Me

Rissa sfiorata al Tg1 tra il direttore Carboni e il vice Polimeno

Immagine di copertina

Nei giorni scorsi c’è stata un’accesa lite nella redazione del Tg1 tra il direttore, Giuseppe Carboni, e il suo vice, Angelo Polimeno Bottai.

All’origine del diverbio ci sarebbero attriti tra i due sull’organizzazione del lavoro. In particolare, Polimeno non avrebbe gradito lo scarso coinvolgimento da parte di Carboni nella decisione delle ultime promozioni interne al telegiornale. Ma c’è anche chi dà allo scontro una lettura politica, con il direttore sbilanciato su posizioni vicine al Movimento Cinque Stelle e il vicedirettore orientato più verso l’area della Lega.

Entrambi sono stati chiamati a inviare una relazione dell’accaduto e saranno presto convocati dai vertici della Rai, che potrebbero adottare dei provvedimenti disciplinari nei loro confronti (da una lettera di richiamo alla multa).

“Non commento la vicenda, mi auguro ci sia al più presto un passaggio aziendale”, ha detto Carboni interpellato dall’agenzia di stampa Adnkronos.

La lite è avvenuta nel pomeriggio di sabato 13 aprile. Stando alle indiscrezioni, Polimeno ha lamentato di essere stato sostanzialmente emarginato dal direttore a vantaggio di altri giornalisti della redazione come Costanza Crescimbeni, Bruno Luverà e Simona Sala.

Secondo quanto scrive Il Giornale, la discussione “poteva trasformarsi in scontro fisico, se un altro vicedirettore, Filippo Gaudenzi, non fosse intervenuto a calmare gli animi e a dividere i due contendenti che stavano arrivando alle mani”.

“L’episodio è figlio di un clima pesantissimo che si è creato in tutta la Rai da quando è governata dai vertici espressione della maggioranza gialloverde”, scrive ancora il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti.

Un quadro analogo era stato descritto alcune settimane fa dal conduttore tv Claudio Bisio, che ha presentato l’ultima edizione del Festival di Sanremo.