Me

Da Napoleone al Gobbo: tutta la storia della Cattedrale distrutta dalle fiamme

Immagine di copertina

Notre Dame è il monumento storico più visitato d’Europa e patrimonio dell’Unesco dal 1991 e, lunedì 15 aprile, ha preso fuoco. “Nostra Signora di Parigi” è la cattedrale dedicata alla Vergine Maria che accoglie ogni anno più di 12 milioni di turisti.

“È un disastro, sto piangendo. Non riesco a immaginare un simile disastro”. Così l’architetto a capo dei lavori sui monumenti storici di Parigi, Philippe Villeneuve.

“Brucerà a lungo”, ha riferito un comandante della polizia secondo quanto riporta il quotidiano francese Le Figaro.

Sembra che il rogo sia divampato in una zona della cattedrale dove sono in corso dei lavori di restauro. Giovedì 11 aprile, infatti, erano state rimosse le sedici statue di rame arroccate in cima alla guglia di Notre Dame, la prima volta che accadeva dalla fine del 19esimo secolo.

Per compiere questa operazione era stata predisposta una gru di oltre cento metri di altezza installata in rue Cloister Notre-Dame. Le impalcature di legno hanno preso fuoco.

Notre Dame di Parigi è una delle cattedrali gotiche più famose al mondo. È considerata la prima cattedrale in assoluto in cui sono stati utilizzati gli archi rampanti.

Nel 1163 è stata posata la prima pietra. Collocata nel cuore della capitale francese all’Ile de la Cité, per costruirla ci vollero circa due secoli di lavori.

La cattedrale ha una pianta a croce latina e due torri campanarie. L’alta guglia, quella crollata a causa dell’incendio, era alta 45 metri e fu costruita nel 1860.

Notre Dame ha un totale 5 navate (un eccezione per una chiesa gotica), prima di lei ne avevano avute così tante solo altri importanti edifici come la chiesa abbaziale di Cluny o San Pietro a Roma.

Per rendere la cattedrale più luminosa nel 13esimo secolo le sue finestre furono ingrandite. Nel 19esimo l’architetto Viollet Le-Duc ridonò la forma antica alle finestre che corrono intorno alla crociera.

La cattedrale nel corso della sua storia ha subito numerosi atti di vandalismo. Nel 1548 fu danneggiata dalle sommosse degli ugonotti; durante la Rivoluzione Francese subì molte razzie e tanti dei suoi tesori furono distrutti o saccheggiati, le statue di molti santi spaccate o decapitate; la cattedrale fu rinominata “Tempio della Ragione”.

Notre Dame ha ospitato la cerimonia dell’incoronazione a imperatore di Napoleone e la beatificazione di Giovanna d’Arco.

Nel 1800 il decadimento della di Notre Dame era così avanzato che si pensò di abbatterla. Fu anche grazie al romanzo Notre Dame de Paris di Victor Hugo del 1831, grande estimatore della cattedrale, che l’attenzione per il meraviglioso edificio tornò a destarsi.