Me

Il Campione: il calciatore col diploma nel nuovo film con Stefano Accorsi

Immagine di copertina

Il campione film | Trama | Cast | Trailer | Data di uscita

Il 18 aprile 2019 esce nelle sale Il Campione film d’esordio del regista Leonardo D’Agostini con la produzione di Matteo Rovere e Sydney Sibilia. Il protagonista è Cristian Ferro, interpretato da Andrea Carpenzano a cui il ruolo del giovane indisciplinato ma sensibile sembra calzare particolarmente bene.

Ragazzo della periferia romana con un difficile passato alle spalle Cristian è la star assoluta della Roma, con una fidanzata influencer da 500mila followers e una vita da milioni di euro.

Orfano di madre, pieno di rabbia e rancore, è portato a commettere una serie di bravate per le quali il presidente della squadra sarà costretto a farlo studiare perché prenda il diploma di maturità, in modo da risollevare la sua reputazione e quella della società stessa.

Sulla scia del precedente film del 2011 “Scialla”, il ribelle sarà affiancato da un professore, personaggio contrastante ma fondamentale nella crescita del protagonista, interpretato da Stefano Accorsi che, tra contrasti e lezioni di vita, forse riuscirà ad elevare il ragazzo coatto di periferia a campione serio e professionale.

In questa pellicola Stefano Accorsi mescola numerose personalità, che ricordano anche soggetti già precedentemente interpretati: Loris in “Veloce come il vento”, alla guida della Lamborghini di Cristian, al professore pacato e razionale alla ricerca della passione perduta per il suo lavoro.

Il campione film | Il trailer 

“Valerio Fioretti è uno di quei professori che se uno lo avesse incontrato nella vita se lo ricorderebbe”, ha detto Stefano Accorsi in conferenza stampa. “Non tutti sono dei bravi professori – ha aggiunto il protagonista de Il campione -: egli è colui che capisce come insegnare ai suoi allievi, capendo anche le personalità di ognuno, individuando i soggetti che avrebbero bisogno di una attenzione specifica”.

Per di più quando si parla di calcio, un contesto complicato, anche dal punto di vista della regia. Non è facile far vivere al pubblico la passione che un tifoso o un calciatore mettono in questo sport. L’abilità sta nel saper far immedesimare lo spettatore nelle stesse emozioni che una disciplina del genere ti porta a vivere.

La storia del film Il campione prende spunto da numerosi personaggi chiave del mondo del calcio italiano, ma non solo. Primo fra tutti Mario Balotelli che all’inizio della sua carriera è stato affiancato da un tutor per aiutarlo a maturare.

Con la benedizione dell’ex campione della Roma, ora dirigente giallorosso, Francesco Totti che – come raccontato da Accorsi a Che tempo che fa – non ha nascosto il suo entusiasmo per il film considerato molto realistico. Proiezione in anteprima a cui ha assistito anche la moglie del campione, Ilary Blasi, emozionata al punto di commuoversi.