Me

Alessandro Borghi contro la chiusura di Rai Movie: “Non ha senso, usiamo la testa”

Immagine di copertina

Anche Alessandro Borghi si schiera contro la chiusura di Rai Movie, uno dei canali tematici del servizio pubblico che presto la nuova dirigenza Rai potrebbe decidere di chiudere definitivamente. “Non ha alcun senso chiudere Rai Movie, usiamo la testa per favore”, ha dichiarato il popolare attore, reduce dal successo de Sulla mia pelle, il film sul caso di Stefano Cucchi.

In un tweet rivolto ai vertici di Viale Mazzini, Borghi si è detto apertamente contrario all’ipotesi di chiusura di Rai Movie espressa dall’Ad Salini: “Stamattina ho chiesto ad una persona, a cui voglio molto bene, di spiegarmi la situazione Rai Movie. Lei mi ha mandato questo messaggio, e non credo ci sia bisogno di aggiungere altro. Non ha alcun senso chiudere Rai Movie. Usiamo la testa per favore. Ogni tanto. Grazie”, scrive Alessandro Borghi sui social.

La dedica di Alessandro Borghi a Stefano Cucchi

Nel suo tweet Borghi ha anche allegato lo screenshot di un messaggio WhatApp che riepilogava costi, ascolti e ricavi del canale Rai Movie:

  • Rai Movie ha un milione di euro di costi annui contro 36 di ricavi
  • Si tratta dell’unico canale di cinema veramente democratico: arriva a tutti e trasmette ogni genere di film
  • Rai Movie trasmette ben 5150 film all’anno;
  • al suo posto ci sarebbe una non meglio precisata rete al femminile chiamata Rai 6.