Me

“Sei una zingara di m** , qui è zona nostra, vattene”: i video di TPI sulla rivolta anti-rom a Torre Maura

Immagine di copertina
Un momento degli scontri a Torre Maura documentati da TPI

 

“Questa è zona nostra, vattene, portateli a casa tua, faccia di m****”; “Buffona, vattene a casa, schifosa, zingare de m****, li stai difendendo”.

Sono gli insulti rivolti a una donna che, a Torre Maura, era scesa in strada per difendere le ragioni dei rom.

Un vero e proprio scontro tra residenti documentato da TPI, nel contesto della rivolta contro le 70 persone tra rom, sinti e caminanti, destinate inizialmente al centro di accoglienza di via Codirossoni, andata in scena nella zona della periferia est di Roma.

Una rivolta che ha spinto il Comune a ricollocare altrove queste persone.

Nel filmato, una donna residente a Torre Maura prova a spiegare che quei rom hanno diritto a stare lì perché c’è una graduatoria, legata al bando indetto dal Comune nel 2015.

La signora parla anche di un camper andato a fuoco e prova a far ragionare gli abitanti inferociti contro quegli “ospiti indesiderati”.

Per tutta risposta, viene ricoperta di insulti. “Buffona, hai il coraggio di difenderli, sei una zingara come loro, portali a casa tua”.

Un video che testimonia l’esasperazione e il clima di scontro sociale che ha portato ai fatti che si sono consumati in questa zona nella periferia est di Roma.

Il commento di Luca Telese: Quegli sporchi zingari che nessuno vuole: la vergogna del pogrom anti-rom a Torre Maura

Cassonetti incendiati, il pane destinato ai rom preso e calpestato, più di 200 residenti in preda alla collera e pronti a tutto pur di non far insediare i rom nel quartiere.

Nel secondo filmato realizzato da TPI si vede un uomo che esce da una roulotte di una famiglia rom con una mazza in mano: “Guarda coda c’hanno lì dentro, poi dicono che sto coso non è degli zingari”, dice l’uomo, prima di spaccare uno specchietto della roulotte proprio con quella mazza.

QUI IL FILMATO: