Me

Lei chiede il divorzio, lui prima accetta e poi le taglia la lingua per vendetta con un paio di forbici

Immagine di copertina
Il marit non accetta il divorzio, la sequestra, la tortura e le taglia la lingua

Non ha accettato il divorzio dalla moglie e le ha tagliato la lingua. La storia di violenza e soprusi arriva dal Punjab, in India, dove una coppia di fronte a un matrimonio ormai agli sgoccioli aveva deciso di divorziare.

Era stata lei a chiedere al marito di mettere un punto a quella storia ormai finita da tempo. Lui sembrava aver accettato la richiesta della moglie, ma in realtà aveva in serbo per lei una vendetta.

A denunciare la vicenda incredibile è stato il padre della vittima, scioccato da quanto l’ex genero aveva fatto alla figlia. L’uomo è stato arrestato un giorno dopo il fatto, nel distretto di Hafizabad. Ma la violenza non si è ridotta solo a quel gesto assurdo.

Dopo il divorzio, la donna era tornata a vivere con i suoi genitori. In un giorno come tanti, lui si era presentato alla porta della famiglia di lei e, con una scusa, era riuscito a intrufolarsi in casa. Il padre della donna si trovava all’esterno dell’abitazione per alcuni lavori di giardinaggio.

In casa c’erano solo lei e la madre. A nulla è valso l’opposizione della donna: l’ex marito si è avventato su di lei e l’ha trascinata in una stanza, chiudendola a chiave, davanti agli occhi increduli e impotenti della madre.

A quel punto, l’ex marito ha iniziato a picchiarla ferocemente, le ha sfregiato la mano, poi ha afferrato una forbice e le ha tagliato la lingua. La madre in preda alla disperazione ha chiesto aiuto. In suo soccorso sono arrivati alcuni vicini di casa, che hanno fatto pressione sull’uomo, che alla fine ha liberato la donna.

Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni ai media locali, l’uomo non avrebbe agito da solo. L’ex marito si sarebbe fatto aiutare da tre complici, che, fuori dall’abitazione, lo aspettavano in sella a una moto per portarlo via appena consumata la vendetta.

La madre della donna non ha dubbi: “L’intenzione era chiara, era quella di ucciderla”. La donna ora si trova ricoverata presso un ospedale, non in pericolo di vita, ma sotto shock. Lui è finito in manetta e lo attende un processo.