Me

Brexit, la premier chiede al Parlamento un nuovo rinvio dell’uscita dall’Ue

Immagine di copertina

La premier britannica Theresa May non si arrende e chiede un nuovo rinvio per Brexit parlando a Downing Street dopo otto ore di riunione con i parlamentari.

La May ha lanciato un ultimo appello all’opposizione e ha invitato i Laburisti a un confronto per cercare una soluzione diversa dall’hard Brexit.

“La miglior soluzione è lasciare la Ue con un deal” ha affermato la premier May, bocciando l’ipotesi di un’uscita senza accordo.

>>Brexit, cosa rischiano gli italiani che vivono nel Regno Unito in caso di “No deal”

Dopo aver bocciato per tre volte l’accordo negoziato dalla premier con l’Ue, il Parlamento il primo aprile ha anche detto no a quattro mozioni presentate dai parlamentari con l’obiettivo di scongiurare l’uscita di Londra senza un accordo.

Fino ad oggi, gli sforzi della premier di evitare il tanto temuto scenario No deal non hanno avuto successo e non è detto che il nuovo voto abbia un esito positivo.

Tra i maggiori oppositori dell’accordo negoziato dalla premier con l’Ue ci sono i deputati nordirlandesi, fondamentali anche per la tenuta del governo.