Me

Ultimi sondaggi: frena la Lega, mentre il Pd recupera terreno

Immagine di copertina
Credit: Alberto PIZZOLI/AFP

Ultimi sondaggi oggi – Il sondaggio pubblicato settimanalmente da Index Research per il programma Piazza Pulita in onda su La7 fotografa un calo della Lega e un leggero miglioramento nei risultati del Movimento 5 Stelle. [qui tutti gli ultimi sondaggi].

> SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

> QUI TUTTI GLI ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI AGGIORNATI

Il Carroccio per la prima volta segna un -0,3 per cento nelle preferenze dei cittadini italiani, arrivando così ad un 34,5 per cento rispetto al 34,8 per cento della settimana precedente.

Migliore invece il risultato dei 5 Stelle, che vedono il loro gradimento salire di uno 0,2 per cento passando così dal 20,4 al 20,6 per cento.

Nonostante il trend in ascesa, il Pd continua a tallonare il Movimento: il partito del neosegretario Nicola Zingaretti si afferma ancora una volta al 21,1 per cento continuando la sua scalata nei sondaggi.

Per quanto riguarda la coalizione del centrodestra, il sondaggio di Index Research evidenzia un miglioramento anche per Forza Italia e Fratelli d’Italia che crescono dello 0,1 per cento.

Il partito di Berlusconi è dato al 9,1 per cento, quello della Meloni al 4,5 per cento.

Stabile il dato del centrosinistra, con Più Europa al 2,7 per cento e Potere al Popolo all’1,7 per cento.

Mdp guadagna un +0,1 mentre Sinistra Italiana ed altri partiti minori restano fermi introno al 2,9 per cento.

Elezioni europee – Con l’avvicinarsi delle elezioni europee, il Kantar Public ha elaborato delle nuove proiezioni realizzate a partire da cinque sondaggi condotti a livello nazionale tra il 18 e il 25 marzo.

I dati mostrano un recupero del Pd e un arretramento del Movimento Cinque Stelle.

Come avviene a livello nazionale, anche in Europa la Lega segna una battuta d’arresto, pur restando il primo partito italiano in Ue con il 32,2 per cento.

Rispetto ad un mese fa, il Pd recupera quattro seggi, raggiungendo il Movimento Cinque Stelle, che ne perde tre. Entrambi i partiti dovrebbero avere 18 seggi potendo contare rispettivamente sul 20,6 e il 20,9 per cento delle preferenze.