Me

Venezuela, due aerei militari russi sono atterrati a Caracas

Immagine di copertina
Fonte: Twitter di Javier Mayorca

Due aerei russi, un Antonov AN124 e un’aeronave passeggeri Ilyushin II-62, sarebbero atterrati a Caracas, in Venezuela, sabato 23 marzo 2019: a dare la notizia l’agenzia stampa Reuters.

Secondo quanto riportato dai media, a bordo dei due velivoli vi erano circa cento persone tra militari, tecnici, funzionari diplomatici e agenti commerciali.

L’agenzia ufficiale Sputnik ha riportato che gli aerei atterrati in Venezuela avevano a bordo materiale e funzionari, secondo quanto spiegato da fonti dell’ambasciata russa a Caracas.

Le operazioni si inserirebbero nel quadro degli accordi militari siglati tra i due paesi: “Non c’è nulla di misterioso”, è stato il commento rilasciato dalle fonti a Sputnik.

A segnalare la presenza dei due aerei era stato per primo giornalista indipendente venezuelano, Javier Mayorca, che aveva parlato su Twitter dell’arrivo all’aeroporto nella capitale di un cargo Antonov-124 e un jet più piccolo Ilyushin Il-62.

Il reporter ha raccontato che dai due velivoli sono sbarcati un centinaio di soldati, il generale Vasily Tonkoshkurov, a capo della direzione della Mobilitazione delle forze armate del Cremlino, e 35 tonnellate di attrezzature.

Intanto prosegue il caos in Venezuela, con il potere ancora conteso tra il presiedente Nicolas Maduro e il leader dell’opposizione Juan Guaidò che guida le proteste e chiede la creazione di un governo ad interim con lui a capo.

Juan Guaidò di recente è stato incriminato per terrorismo, mentre il suo braccio destro, Roberto Marrero, è stato arrestato dai Servizi.