Me

I manifesti misteriosi che hanno invaso Roma pubblicizzano il nuovo album di Coez

Immagine di copertina

Da settimane in tanti si domandano cosa ci sia dietro i manifesti comparsi in diversi quartieri di Roma e Milano. Fino a poco fa si credeva si trattasse di una nuova trovata pubblicitaria di Netflix, ma così non è.

In realtà infatti i giganteschi cartelloni affissi nella capitale e a Milano pubblicizzano il nuovo disco di Coez, che si intitola “È sempre bello” come il singolo che da settimane è già possibile ascoltare.

Il nuovo album verrà pubblicato il 29 marzo dalla casa discografica Carosello Records.

A svelare l’arcano è stato lo stesso Coez tramite il suo profilo Instagram, rivelando di essere l’autore dei misteriosi cartelloni pubblicitari

Le scritte come “Non basta un elastico per tenerci insieme” , “Siamo in isolamento ma con un’isola dentro” o “Vorrei fosse domenica” o “Non voglio mai quello di cui ho bisogno”, sono alcune delle frasi che ritroveremo nei tesi delle canzoni di Coez.

Un’operazione di guerrilla marketing che come detto ricorda quella già usata in passato da Netflix per sponsorizzare i suoi programmi comici.

manifesti-roma-coez

L’album “È sempre bello” – Il 29 marzo esce il nuovo album di Coez: conterrà 10 tracce e celebra i 10 anni di carriera da solista del cantante, che ha già vinto 20 dischi di platino.

Il disco arriva un anno e mezzo dopo il disco dei record “Faccio un casino” che ha permesso a Coez di scalare le classifiche dei brani più ascoltati in streaming.

Nei giorni scorsi sono state annunciate anche le date del prossimo tour di Coez, che si esibirà il 28 e il 29 maggio al Palazzo dello Sport di Roma. “Faccio un casino tour” aveva chiamato a raccolto 180mila fan e infranto il record per un artista italiano al Rock In Roma, con 33 mila biglietti venduti.