Me

Meningite, morta una ragazza di 24 anni: è la seconda vittima in una settimana

Immagine di copertina

Una ragazza di 24 anni è morta oggi, martedì 19 marzo, all’ospedale di Saronno, in provincia di Varese, dove era stata ricoverata oggi per sospetta meningite.

A quanto è emerso, le sue condizioni sarebbero peggiorate con il passare delle ore e il tentativo dei medici non è servito a salvarle la vita.

“Non c’è nessun allarme”, ha detto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, aggiungendo che “le Ats Insubria e Milano Città Metropolitana hanno attivato in tempo reale le procedure di profilassi che hanno coinvolto i familiari e i parenti della ragazza, gli amici più stretti, i dipendenti dell’ASST Valle Olona e delle squadre dell’emergenza urgenza coinvolti, i vicini di casa, i colleghi di lavoro e le persone che hanno frequentato la giovane negli ultimi giorni”.

>>> Cos’è la meningite, quali sono i sintomi e come si riconosce e previene

Quella di oggi è la seconda vittima per meningite in Italia nell’ultima settimana: lo scorso 12 marzo una ragazza di 19 anni è morta dopo essere stata ricoverata per sepsi da meningococco nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

La paziente, ricoverata sabato 9 marzo in condizioni gravissime, nonostante le cure e tutti gli interventi messi in atto dai sanitari è deceduta per le conseguenze della grave patologia.