Me

Diritti civili, Barbara D’Urso contro Matteo Salvini: “Per me la famiglia è dove c’è amore”

Il vicepremier ha parlato, nel salotto Mediaset, del Congresso delle Famiglie voluto dal ministro Fontana

Immagine di copertina
Barbara D'Urso e Matteo Salvini

D’URSO SALVINI LGBT – Il Congresso delle Famiglie, l’evento in programma a Verona da venerdì 29 a domenica 31 marzo 2019, torna a far parlare di sé. Al centro del dibattito, è ormai noto, ci sono alcune tematiche importanti per la comunità Lgbt (e non solo) e alle quali invece si oppongono fortemente i difensori della famiglia tradizionale, che si riuniranno in Veneto. Tra queste le adozioni per le coppie omosessuali – i diritti civili, dunque – su cui si sono soffermati anche Matteo Salvini e Barbara D’Urso.

Il vicepremier, ospite a Domenica Live il 17 marzo 2019, ha parlato del Congresso, fortemente voluto dal (suo) ministro della Famiglia, il leghista Lorenzo Fontana. D’Urso, qualche secondo prima, aveva detto a Salvini: “C’è una cosa a cui tengo molto. Ho letto che sarai al Congresso mondiale della famiglia tradizionale. Sai che è promosso dal ministro Fontana… E tu sai che esistono le famiglie arcobaleno, esistono bambini che vivono, per vari motivi, con due papà. Questi bambini vanno a scuola e non possono sentirsi dire che quella non è una famiglia. In quel congresso c’è anche una relatrice che sostiene che i rapporti omosessuali siano pratiche legate al satanismo“.

Il ministro dell’Interno ha replicato: “Per me a casa sua ognuno fa quello che vuole. Per me prima viene il bambino. Ognuno nella sua vita privata fa quel che vuole, però ogni bambino ha diritto di avere una mamma e un papà, perché questo è quello che ha voluto il buon Dio”. Ma la conduttrice Mediaset non si è accontentata: “Per me la famiglia è dove c’è amore. L’ho detto anche al ministro Fontana, che nega questa realtà”.

Il segretario del Carroccio, però, non ha cambiato idea: “Nessuno vuole andare a smontare quello che c’è. Altro paio di maniche è se tu mi chiedi se è questo il futuro che io mi auguro per il nostro Paese. Per quello che mi riguarda il bambino ha diritto ad avere una mamma e un papà, e ha diritto di essere adottato se ci sono una mamma e un papà”.

D’Urso, a quel punto, ha concluso: “Vedi, c’è una cosa su cui non siamo d’accordo”.