Me

Tortura e violenta un bambino autistico di 4 anni: “Ferite su ogni centimetro del corpo”

Immagine di copertina

La 42enne Crystal Stephens è stata accusata di avere abusato e torturato Brandon Steckler Jr, un bambino di 4 anni autistico, figlio di una sua conoscente.

La donna rischia la pena di morte nello stato americano del Nevada. La drammatica vicenda risale all’estate scorsa quando il piccolo è morto, riportando lesioni così profonde che hanno reso difficile individuare le cause della morte.

L’autopsia sul corpo del bambino ha constatato che Brandon era coperto di lividi e ustioni, riportava 27 fratture costali e traumi alle parti intime. È risultato positivo alla metanfetamina e aveva il fegato lacerato, un polmone collassato e una clavicola rotta. Sulla bocca e sulle braccia sono state trovate ferite da ustione.

Crystal Stephens è stata accusata di avere aggredito sessualmente Brandon Steckler Jr e di averlo torturato. Il decesso del piccolo risale a luglio 2018, ma i medici legali non sono stati in grado di accertare e individuare le cause della morte di Brandon.

“Praticamente ogni centimetro del corpo di questo bambino presentava qualche tipo di ferita”, è quanto hanno riportato i medici nel rapporto.

“Era irriconoscibile, sono rimasta senza parole”, ha detto la procuratrice distrettuale della contea di Clark.

“Nessun genitore, nessun padre, pensa di dover seppellire suo figlio”, queste le parole pronunciate dal padre di Brandon.