Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

È sparito il ritratto di Matteo Renzi a Palazzo Chigi

Ad accorgersene è stato il portavoce di Maurizio Landini

Immagine di copertina
Matteo Renzi

I risultati delle elezioni politiche del 4 marzo 2018 avevano, in qualche modo, spazzato via il Partito democratico dopo la schiacciante vittoria del centro-destra seguito dal Movimento Cinque Stelle. Nessuno, però, avrebbe mai immaginato che circa un anno dopo a Palazzo Chigi sarebbe sparito il ritratto di Matteo Renzi, ex premier e segretario del Pd.

Come ha notato Massimo Gibelli, giornalista e portavoce di Maurizio Landini – segretario generale della Cgil – nell’Anticamera della Sala Verde, quella in cui sono appese al muro le fotografie che immortalano i presidenti del Consiglio italiani, manca lo scatto di Renzi. Non perché non sia mai stato affisso, ma perché è semplicemente sparito.

“Quindi: avevamo finalmente messo anche @MatteoRenzi nel Wall of Fame di #PalazzoChigi‬. ‪Ora non più…‬ ‪Atto politico o… ‪#mistero”, ha scritto con ironia Gibelli su Instagram. E in effetti, l’immagine in cui era ritratto l’ex sindaco di Firenze si trovava esattamente accanto a quella di Enrico Letta e sotto quella di Giuliano Amato.‬

Il portavoce di Landini, che ha pubblicato lo scatto su Instagram il 15 marzo 2019, era proprio a Palazzo Chigi per l’incontro tra governo e sindacati sul decreto Sblocca cantieri. Un enigma, dunque, emerso da poco e che non sembra avere una soluzione a portata di mano.

Tutto quello che c’è da sapere sui progetti futuri di Matteo Renzi