Me

Arrestato Ciro Russo, l’uomo che aveva dato fuoco all’ex moglie a Reggio Calabria

L'uomo è stato fermato nei pressi di una pizzeria dagli agenti della Squadra Mobile reggina e del Servizio centrale operativo

Immagine di copertina
Ciro Russo

Ciro Russo, 42 anni, l’uomo che ha dato fuoco alla sua ex moglie nella mattina di martedì 12 marzo a Reggio Calabria è stato arrestato. La polizia si trovava sulle sue tracce, l’uomo era infatti fuggito dopo avere tentato di uccidere la ex moglie Maria Antonietta Rositani.

L’uomo aveva cosparso sull’automobile della donna del liquido infiammabile, con lei dentro. Russo è stato fermato nei pressi di una pizzeria dagli agenti della Squadra Mobile reggina e del Servizio centrale operativo.

Ciro Russo si trovava a Napoli, è evaso dagli arresti domiciliari e ha raggiunto la sua ex compagna fino in Calabria. Trovata la donna l’uomo ha appiccato il fuoco al veicolo con lei dentro.

Il tentato omicidio è avvenuto in pieno giorno, in una strada molto trafficata davanti al liceo artistico di via Frangipane. Un cittadino ha ripreso la scena dal balcone di casa. Qui il VIDEO.

Ciro Russo era fuggito via mentre l’automobile con all’interno la sua ex moglie bruciava. La donna ha riportato gravi ustioni, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Il 42enne con precedenti penali è invece ricercato dalla polizia. Originario di Ercolano, in provincia di Napoli, Russo è un uomo robusto alto 1.88, ha gli occhi castani ed è brizzolato.

Ciro Russo era fuggito a bordo di una Hyundai i30 di colore grigio scuro targata FF685FW.

Reggio Calabria, dà fuoco all’ex moglie: un cittadino ha ripreso tutto dal balcone | VIDEO