Me

La confessione di Simona Izzo: “Sono bipolare subclinica, ma amo da morire la parte di me che soffre”

L'attrice, ospite di Caterina Balivo a Vieni da me, spiega il suo disturbo: "Ho delle gioie involontarie, però purtroppo ho anche il desiderio di non esserci"

Immagine di copertina
Simona Izzo

SIMONA IZZO DISTURBO BIPOLARE – L’attrice, regista e scrittrice Simona Izzo, figlia del grande doppiatore Renato Izzo, soffre di un disturbo bipolare. A rivelarlo, nella sorpresa generale, lei stessa: ospite di Caterina Balivo e del suo programma Vieni da me, su Rai 1, Izzo ha raccontato quanto le sue sofferenze la facciano stare male, anche se nonostante tutto sia molto legata a tutti gli aspetti del suo carattere.

L’argomento era la fine del matrimonio dell’attrice con Antonello Venditti, conclusosi nel 1978 dopo soli tre anni: “È stato mio marito – ha commentato Simona Izzo – dal quale ho avuto un figlio ed è stata una grande storia d’amore, adesso ci sono quattro nipoti e ci sono state tante cose belle. Le storie non finiscono mai bene, se no non finirebbero, no? Io poi non perdono e quindi non ho perdonato. Non credo ci si possa arrabbiare perché una storia d’amore finisce. Ma il tradimento io non lo sopporto proprio, perché forse non ho mai tradito”.

A questo punto, si fa riferimento alla grande risonanza che ebbe la fine della loro storia d’amore: “Sono stata male – ha confessato Izzo – ma perché tendo anche a stare male. Sono una bipolare subclinica. Quindi ho dei momenti di grande felicità, ma è molto difficile starmi accanto. Ho delle gioie involontarie, si dice “su base endogena”. Però purtroppo ho questo desiderio di non esserci, che si chiama cupio dissolvi“.

Nello stupore generale, l’attrice tuttavia ha precisato: “Amo molto l’altra parte di me, da morire. Amo follemente la Simona che sta male e soffre perché poi è quella che scrive e che compone, quando sono infelice scrivo perché la felicità la vivo”.

Simona Izzo disturbo bipolare | La gelosia nei confronti del marito Ricky Tognazzi

Dopo quella travagliata storia d’amore, Simona Izzo ha trovato la serenità tra le braccia del collega Ricky Tognazzi: “Diciamo che io so scegliere gli uomini – ha commentato – un po’ come tutte le donne che hanno il senso del fiuto. Io capisco chi sono i leader e li scelgo. E però poi li forgio pure un po’: mi sono occupata molto degli uomini della mia vita”.

Tuttavia, l’attrice ha confessato di essere una moglie molto gelosa: “Ho fatto molte ricerche. Una volta però ho veramente dubitato: era un’attrice, non dirò mai il suo nome. Molto bella, scura. Lo ha invitato a cena e ci sono andata io“.

Simona Izzo disturbo bipolare | La chirurgia estetica

L’attrice e regista non ha mai nascosto di aver fatto uso della chirurgia estetica: “Ho 65 anni – ha dichiarato a Caterina Balivo – e non credo di avere esagerato. Credo anche che le donne debbano sapere che non sto così perché sono graziata e sono una dea, io sto così perché se vedi una donna della mia età che non ha fatto nulla non sta così”.

Non manca poi anche una battuta contro tutte le colleghe e i volti noti del mondo dello spettacolo che non vogliono ammettere di avere avuto alcuni “aiutini” dalla chirurgia: “È inutile dire ‘ho mangiato yogurt e bevo acqua tutti i giorni’. Poi ci sono anche donne meravigliose, molto orgogliose delle loro rughe. Io gliele lascio tutte!”.